30 Settembre 2020 - 02:04

Pieve a Nievole. Il M5S: “Le nuove sale Vlt violano le norme regionali sul gioco”

Per caso il Sindaco e la Giunta comunale vogliono trasformare Pieve a Nievole in una piccola Las Vegas? Il dubbio legittimo è venuto al MoVimento 5 Stelle Pieve a Nievole

14 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Per caso il Sindaco e la Giunta comunale vogliono trasformare Pieve a Nievole in una piccola Las Vegas? Il dubbio legittimo è venuto al MoVimento 5 Stelle Pieve a Nievole a seguito degli ultimi accadimenti.

E’ ormai sotto gli occhi di tutti la crisi che stanno subendo le attività commerciali nel nostro comprensorio e nel nostro Comune in particolare. Ma nel recente passato – fanno sapere in una interrogazione presentata in comune gli attivisti del Movimento 5 stelle in Valdinievole – qualcosa di nuovo, dal punto di vista commerciale, è nato, e precisamente una sala slot machine in Via Empolese, chiusa dopo poco tempo dall’apertura grazie anche alla mobilitazione dei residenti, un night club sorto negli ex locali del Cotton Pub, a poche decine di metri dal palazzo comunale e dal centro cittadino e l’ormai imminente apertura di una sala slot machine VLT nei locali dell’ex Supersport.

La prossima apertura di questa sala slot VLT ci sorprende perché la sua ubicazione viola palesemente le leggi regionali n° 57/2013 e 85/2014 inerenti le Disposizioni per il gioco consapevole e per la prevenzione della ludopatia, che all’articolo 4 regolano le distanze minime di tali attività da centri socio-ricreativi, luoghi di culto, istituti scolastici di ogni ordine e grado e quant’altro.

Sebbene ciò l’allestimento dei locali stanno procedendo senza che il Comune e le autorità competenti intervengano”.

PressGiochi