26 Settembre 2020 - 04:54

Piemonte. Pdl sul gioco assegnato in sede congiunta alle commissioni economia e sanità

E’ approdato in consiglio regionale piemontese il disegno di legge recante “Prevenzione e contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico in Piemonte” presentato dalla Giunta regionale ed assegnato in sede

08 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

E’ approdato in consiglio regionale piemontese il disegno di legge recante “Prevenzione e contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico in Piemonte” presentato dalla Giunta regionale ed assegnato in sede congiunta alla III e alla IV Commissione il 5 maggio 2015.

Il Pdl presentato dagli assessori all’istruzione e alla sanità, Gianna Pentenero e Antonio Saitta è stato approvato dalla Giunta regionale lo scorso 13 aprile. Dovrà ora essere esaminato e approvato dal Consiglio delle Autonomie locali e successivamente del Consiglio regionale per la definitiva approvazione.

La proposta che vieta la collocazione di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito in locali che si trovino ad una distanza percorribile di 500 metri dai luoghi sensibili, prevede interventi relativi al trattamento terapeutico ed al recupero dei soggetti che sono affetti da questa patologia ed il supporto delle loro famiglie nell’ambito delle competenze regionali in materia socio-sanitaria; azioni di informazione e sensibilizzazione tra le quali rientra l’estensione del numero verde regionale ad un servizio specifico di primo ascolto, assistenza e consulenza telefonica; sostegno alle amministrazioni comunali del Piemonte; formazione dei soggetti coinvolti, ovvero giocatori, famiglie e gestori delle sale gioco. Si prevedono in particolare Azioni di informazione e formazione più incisive per formare i soggetti coinvolti come giocatori, famiglie e gestori delle sale gioco.

 

Regione Piemonte. La Giunta approva il Ddl sul gioco d’azzardo patologico; la parola passa al Consiglio

PressGiochi