01 Dicembre 2020 - 19:06

Pavia. Moggi (Ass. Pol. Soc): “La progettualità al servizio della città per trasformare Pavia nella capitale del contrasto al gioco”

“Pavia negli ultimi anni è stata definita la capitale del gioco d’azzardo, questo ha comportato che molte realtà del terzo settore, così come diverse istituzioni e gruppi informali si attivassero

17 Giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Pavia negli ultimi anni è stata definita la capitale del gioco d’azzardo, questo ha comportato che molte realtà del terzo settore, così come diverse istituzioni e gruppi informali si attivassero per promuovere percorsi di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo patologico. Ora quello che si vuole fare – ha dichiarato a PressGiochi Alice Moggi, assessore alle politiche sociali e terzo settore di Pavia – è creare maggiore sinergia tra queste realtà, facendo diventare Pavia la capitale del contrasto al gioco d’azzardo patologico, creando un laboratorio permanente, che sia in grado di fare regia tra quello che c’è e sviluppando progettualità che mettano a sistema interventi sporadici. In questo contesto sicuramente un ruolo fondamentale lo svolge la formazione, degli operatori dei servizi e dei tanti volontari impiegati, una campagna comunicativa seria ed efficace, la sperimentazione sul campo di strategie innovative.

Vogliamo – ha continuato l’assessore – sperimentare in rete sul territorio modalità nuove di approccio alla problematica e ci auguriamo di diventare un modello anche per le altre città italiane”.

Alice Moggi, insieme al vicesindaco Angela Gregorini è presente questa mattina all’incontro organizzato presso l’Università di Pavia dal Titolo ‘Il gioco d’azzardo patologico: il territorio a confronto. Pavia come laboratorio di un’azione consapevole’.

Per la precisione, si tratta di due giorni di convegni organizzati a Pavia dal Comune e dall’Università degli studi .

L’obiettivo è di scucire alla città l’abito che anche il New York Time due anni fa confezionò, ovvero Las Vegas d’Italia per il triste primato di essere la capitale del gioco d’azzardo. “Come capofila delle città Lombarde, questa amministrazione – ha concluso Moggi – vogliamo diventare capitale della lotta alle slot machine e al gioco d’azzardo“.

A partecipare, Roberto Mollica dell’Asl di Milano che presenterà il fenomeno del Gap relativamente alle emergenze presenti nel territorio, Valeria Zavan del Serd Novi Ligure, Gabriele Zanardi del Dipartimento di Sanità Pubblica che presenta il progetto ‘Pavia, laboratorio avanzato’.

A partecipare all’incontro anche tutte le associazioni territoriali che si occupano in prima persona di intervenire sul fenomeno.

 

PressGiochi