29 Luglio 2021 - 14:08

Paesi Bassi. L’authority del gioco d’azzardo pubblica le nuove regole per l’esclusione dei giocatori

In base alla nuova legge olandese sul gioco a distanza, terze parti, inclusi familiari, datori di lavoro e operatori di gioco, possono chiedere che le persone vengano aggiunte al CRUKS, il registro di autoesclusione dei Paesi Bassi, se soffrono di problemi di gioco.

21 Luglio 2021

Print Friendly, PDF & Email

Il regolatore del gioco olandese, Kansspelautoriteit (KSA), ha pubblicato le regole sull’esclusione involontaria dei giocatori dal gioco d’azzardo. In base alla nuova legge olandese sul gioco a distanza, terze parti, inclusi familiari, datori di lavoro e operatori di gioco, possono chiedere che le persone vengano aggiunte al CRUKS, il registro di autoesclusione dei Paesi Bassi, se soffrono di problemi di gioco. Quando il mercato entrerà in funzione, gli operatori dovranno controllare tutti i giocatori rispetto al registro di esclusione CRUKS quando il mercato sarà attivo.

Si accede a CRUKS tramite il sistema DigiD dei Paesi Bassi, una forma di ID online utilizzata per l’accesso ai servizi online e ai siti Web del governo. Quando un giocatore si registra con un nuovo operatore online o si reca in un casinò terrestre, dovrà inserire il proprio numero di servizio pubblico, che genera un codice CRUKS. Se il codice corrisponde a un codice nell’elenco dei giocatori autoesclusi, il giocatore non deve essere autorizzato a giocare. Terze parti possono richiedere di registrare un giocatore su CRUKS elettronicamente o per posta. Devono spiegare la loro relazione con il giocatore e perché chiedono l’esclusione.

KSA inizierà quindi un’indagine sul comportamento di gioco del giocatore e sui suoi effetti. Ciò includerà l’indagine su perdite finanziarie, danni personali come la negligenza della salute, l’impatto sulla famiglia del giocatore e sui contatti sociali. La KSA può chiedere il parere di un esperto sull’opportunità di aggiungere un giocatore al registro. I giocatori stessi avranno la possibilità di esprimere la propria opinione in merito, sia per iscritto che oralmente. KSA ha notato che la registrazione involontaria su CRUKS era l’ultima risorsa in un modello di intervento scaglionato che includeva molte opzioni meno invasive. Gli operatori devono chiedere a KSA di aggiungere giocatori a CRUKS se gli interventi meno intensivi non funzionano e il giocatore ignora il consiglio di registrarsi con CRUKS volontariamente.

 

 

PressGiochi