28 Gennaio 2021 - 17:12

Paesi Bassi. La KSA rivela gli standard di ispezione per l’igaming

L’autorità nazionale di regolamentazione KSA ha delineato il regime di ispezioni per accompagnare il lancio del Remote Gambling Act del paese dal 1° marzo. I potenziali licenziatari dovranno sottoporsi a un’ispezione dei loro sistemi di gioco da parte di un revisore indipendente per ricevere una licenza.

11 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

L’autorità nazionale di regolamentazione KSA ha delineato il regime di ispezioni per accompagnare il lancio del Remote Gambling Act del paese dal 1° marzo. I potenziali licenziatari dovranno sottoporsi a un’ispezione dei loro sistemi di gioco da parte di un revisore indipendente per ricevere una licenza. I revisori devono presentare i loro rapporti alla KSA, che ha stabilito degli standard che devono essere rispettati. Dovranno essere accreditati per ispezionare i giochi d’azzardo online per almeno due stati membri dell’Unione Europea. Gli auditor devono anche essere membri a pieno titolo dell’International Laboratory Accreditation Forum (ILAC) o dell’International Accreditation Forum (IAF). Molte delle bozze di regole per gli audit riguardanti la progettazione, l’implementazione e il funzionamento si basano sul sistema della Danimarca, ha affermato KSA. Gli ispettori devono inoltre verificare che gli operatori implementino correttamente la connessione al regime nazionale di autoesclusione di Cruks. Non ci sarà un formato specifico per i rapporti di audit completi, ma KSA ha prodotto un formato predefinito per i riepiloghi. La KSA ha prorogato il termine per la consultazione sulle misure di protezione dei giocatori fino alla fine di questa settimana.

 

 

PressGiochi