09 luglio 2020
ore 19:59
Home Hot2 Padova. Il sindaco Bitonci: “Approvata la costituzione di un Gruppo di Lavoro contro il Gap”

Padova. Il sindaco Bitonci: “Approvata la costituzione di un Gruppo di Lavoro contro il Gap”

SHARE
Padova. Il sindaco Bitonci: “Approvata la costituzione di un Gruppo di Lavoro contro il Gap”

Come riferisce proprio il sindaco Massimo Bitonci, la Giunta di Padova ha approvato la costituzione di un “Gruppo di Lavoro contro il gioco d’azzardo e per il contrasto della ludopatia” composto dall’assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative con funzioni di Presidente, dai rappresentanti di ULSS16, della Diocesi di Padova, del CSV Provinciale, dell’Ufficio Scolastico Provinciale e dai funzionari del settori Servizi Sociali, Polizia Municipale e Commercio.

“Il Gioco d’Azzardo si sta diffondendo in maniera esponenziale creando gravi patologie che devastano la vita personale e familiare di chi ne è afflitto turbando la normale convivenza sociale con conseguenti pesanti costi e penalizzazioni a carico della collettività cittadina – ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali Vera Sodero – per contrastare questo fenomeno e soprattutto prevenirlo diventa fondamentale il coordinamento tra Uffici comunali ed Enti del territorio. Si tratta di un fenomeno infatti – continua l’assessore – che coinvolge aspetti di carattere sanitario, pedagogici ed educativi, di informazione e cultura, di ordine pubblico, di normativa commerciale e sociale”.

“Il Gruppo di Lavoro- prosegue l’amministrazione- si attiverà gratuitamente, quindi senza la corresponsione di gettoni di presenza e verrà convocato per progettare l’attività annuale e triennale dell’Amministrazione comunale con l’obiettivo di porre in essere azioni concordate per educare la popolazione alla conoscenza del fenomeno e alle modalità per contrastarlo. Avrà quindi funzioni consultive e di indirizzo programmatico, di coordinamento fra le realtà coinvolte e di contatto con il territorio. Si attiverà con azioni che permetteranno di mettere in rete le rispettive risorse”.

“La ludopatia purtroppo colpisce anche i giovani – ha concluso il vice sindaco con delega alle politiche giovanili Eleonora Mosco – vogliamo quindi che la lotta alla ludopatia inizi nelle scuole, dove avviene la crescita culturale e lo sviluppo della persona, sensibilizzando i ragazzi su quali possono essere le conseguenze e i rischi della dipendenza dal gioco. Come amministrazione siamo già intervenuti dando vita a un regolamento urbanistico che limiti la presenza delle sale slot, delle sale scommesse, in vicinanza di scuole, chiese, impianti sportivi, aree a vocazione residenziale, decentrandole dove non possano nuocere alla popolazione”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN