18 Gennaio 2021 - 14:10

Ostiglia: 60mila euro di contributi alle imprese, ma si esclude chi ospita slot machine

60mila euro di contributi a fondo perduto, di cui 40mila per l’apertura di nuovi esercizi e 20mila per quelli già esistenti, escludendo da ogni finanziamento le installazioni di slot o

18 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

60mila euro di contributi a fondo perduto, di cui 40mila per l’apertura di nuovi esercizi e 20mila per quelli già esistenti, escludendo da ogni finanziamento le installazioni di slot o comunque apparecchi per il gioco d’azzardo: questi i numeri del bando approntato dall’amministrazione comunale di Ostiglia che, tenendo conto dei 40mila euro già erogati nei mesi scorsi a favore di 50 imprese, porta a 100mila euro il sostegno che il Comune ha dato al proprio tessuto commerciale.
«L’obiettivo é quello di sostenere la riqualificazione del tessuto commerciale dell’intero territorio comunale attraverso l’erogazione di incentivi economici a fondo perduto – spiega l’assessore al bilancio e attività produttive, Andrea Rivaroli – In particolare si punta a diffondere la cultura d’mpresa sul territorio comunale e sostenere le spese connesse all’ttività volte a favorire la qualificazione e lo sviluppo dell’economia locale. Il Comune, a questo proposito, ha indirizzato gli interventi di sostegno finanziario tenendo come linea guida le iniziative che si inseriscano in programmi di sviluppo e quelle supportate da una progettazione che preveda tempi certi di realizzazione. Tra i criteri non ammissibili abbiamo voluto fortemente mantenere l’installazione degli apparecchi da gioco d’azzardo lecito».
20mila euro sono destinati alle micro e piccole imprese già esistenti sul territorio comunale, per sostenere iniziative di promozione, di innovazione tecnologica, di sicurezza e restilyng di arredo: per ogni domanda ammissibile sarà erogato un contributo pari al 50% della spesa sostenuta fino a un massimo di 2mila euro; 40mila saranno invece destinati alle nuove attività, a copertura del 50% delle spese fino a un massimo di 5mila euro. Sono ammissibili le spese sostenute nel periodo che va dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020; le domande potranno essere presentate dal 2 gennaio al 1à febbraio 2021, su moduli scaricabili da sito istituzionale del Comune.

PressGiochi