02 Febbraio 2023 - 02:59

Obbligo di dismissione Awp: As.tro invia una segnalazione al comune di Rimini

L’associazione Astro ha pubblicato oggi la lettera di segnalazione al Comune di Rimini su proroga durata concessioni, che ha inviato in seguito ad alcune segnalazioni, pervenute nei giorni scorsi dagli

16 Gennaio 2023

Print Friendly, PDF & Email

L’associazione Astro ha pubblicato oggi la lettera di segnalazione al Comune di Rimini su proroga durata concessioni, che ha inviato in seguito ad alcune segnalazioni, pervenute nei giorni scorsi dagli associati, dalle quali risulterebbe che detto Comune stia inviando ai titolari degli esercizi presso cui sono installati apparecchi di cui all’art. 110, comma 6, lettera a) del TULPS, ubicati ad una distanza inferiore a 500 mt. dai luoghi sensibili, una comunicazione relativa all’obbligo di dismissione di tali macchine, a far data dal 30 giugno 2023.

In qualità di associazione di rappresentanza degli operatori del gioco legale (aderente a Confindustria SIT), stiamo ricevendo – scrive Astro – dai nostri associati alcune segnalazioni dalle quali risulterebbe che il Comune di Rimini sta inviando, ai titolari degli esercizi presso cui sono installati apparecchi di cui all’art. 110, comma 6, lettera a) del TULPS ubicati ad una distanza inferiore a 500m dai luoghi sensibili, una comunicazione relativa all’obbligo di dismissione di tali apparecchi a far data dal 30 giugno 2023. Segnaliamo che tale comunicazione si fonda sull’erroneo presupposto che la data di scadenza delle concessioni attualmente vigenti sia rimasta quella del 29 giugno 2023, inizialmente stabilita dalla Agenzia delle Dogane dei Monopoli mediante il provvedimento di proroga del precedente termine di scadenza del 29 giugno 2022 (stabilito, quest’ultimo, dall’art. 103, comma 2, del decreto legge 18/2020). Siamo perciò ad informarVi che l’art. 1, comma 123, della legge 29 dicembre 2022, n. 197 (legge di bilancio per il 2023) ha ulteriormente prorogato la durata delle concessioni fino alla data del 31 dicembre 2024.

Vi invitiamo pertanto cortesemente a rettificare le comunicazioni già inviate agli esercenti e di adeguare ogni eventuale conseguente iniziativa, finalizzata alla rimozione degli apparecchi già esistenti, al nuovo termine di scadenza delle concessioni fissato dalla disposizione normativa da ultimo richiamata.

Cordiali saluti , avv. Massimo Piozzi Consulente legale Assotrattenimento 2007 – As.Tro

 

PressGiochi