22 Settembre 2020 - 13:07

Nuovo report sui dati economici del calcio italiano: dalle scommesse 104,4 milioni di euro

Il gettito erariale derivante dalle scommesse sul calcio si attesta intorno ai 140,4 milioni. E’ quanto emerge dal nuovo report sui dati economici del calcio italiano redatto dalla FIGC, presentato

27 Ottobre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Il gettito erariale derivante dalle scommesse sul calcio si attesta intorno ai 140,4 milioni. E’ quanto emerge dal nuovo report sui dati economici del calcio italiano redatto dalla FIGC, presentato questa mattina presso l’Auletta dei Gruppi della Camera dei Deputati.

Nella prima edizione de “Il conto economico del calcio italiano” é stato evidenziato che sono significativi i riflessi del calcio dal punto di vista contributivo: attualmente il gettito fiscale e previdenziale del calcio italiano è stimabile in oltre 1 miliardo di euro, dato che comprende la contribuzione derivante dai campionati professionistici e dilettantistici (per un totale pari a 919,8 milioni di euro), quella relativa a FIGC e leghe (13,3 milioni), nonché il gettito erariale derivante dalle scommesse sul calcio (140,4 milioni).

Mentre il contributo fiscale e previdenziale del calcio professionistico italiano nel 2013 si è attestato su un valore di 895,1 milioni di euro, a cui vanno aggiunti 125,5 milioni relativi al gettito erariale connesso alle scommesse sul calcio. L’importo complessivo, pari a 1.020,6 milioni di euro, manifesta un calo che prosegue ormai dal 2011, dovuto principalmente alla riduzione intervenuta nel 2013 delle entrate fiscali collegate alle scommesse. Il totale delle restanti voci nel periodo 2009-2013 si mantiene sostanzialmente stabile, anche se si modifica il contributo delle singole voci di imposta. Più in particolare, l’Iva, che con 225,0 milioni di euro rappresenta il 25,1% del totale, risulta in crescita del 6,7% rispetto al 2012.
Un aumento del 17,4% si rileva anche per i contributi previdenziali (116,8 milioni di euro).

PressGiochi