01 Ottobre 2020 - 20:53

Nevola (La Sentinella): “Vienna come Bolzano; il proibizionismo favorisce l’illegalità”

L’Associazione La Sentinella, con sede in Bolzano, esprime non poca preoccupazione per i dati rilevati in questi giorni nella vicina Austria, ancora una volta i numeri e la logica dimostrano come le

12 Maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione La Sentinella, con sede in Bolzano, esprime non poca preoccupazione per i dati rilevati in questi giorni nella vicina Austria, ancora una volta i numeri e la logica dimostrano come le politiche del proibizionismo e dei divieti non portino a nulla se non a favorire il gioco irregolare o illegale. È in fatti quanto emerso in queste ore da degli studi di ricercatori austriaci che hanno rilevato una crescita esponenziale del mercato sommerso legato al gioco d’azzardo irregolare, questo è accaduto proprio a pochi chilometri dal capoluogo altoatesino che La Sentinella ha già dovuto purtroppo incoronare quale capitale italiana dei “totem” irregolari.

“La politica a Vienna come a Bolzano – ha dichiarato il presidente dell’Associazione Luigi Nevola – ha sbagliato, è arrivato ora il momento che venga compreso il fenomeno causa-effetto, proibizionismo-gioco irregolare. Le Amministrazioni nazionali e locali europee non possono consegnare i territori ed un settore importante come il gioco nelle mani della criminalità organizzata, le riterremo responsabili nelle persone dei loro rappresentanti politici. Siamo fiduciosi che presto a Bolzano come a Vienna si prenda coscienza di quanto sta accadendo e si ponga rimedio”.

PressGiochi