01 Ottobre 2020 - 06:49

Napoli. Rinviata di 60 gg ordinanza su sale giochi in attesa della decisione del Tar

Con ordinanza del 1° giugno scorso, il Comune di Napoli ha differito l’entrata in vigore dell’ordinanza del Sindaco di Napoli recante la disciplina degli orari di apertura e chiusura delle

03 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Con ordinanza del 1° giugno scorso, il Comune di Napoli ha differito l’entrata in vigore dell’ordinanza del Sindaco di Napoli recante la disciplina degli orari di apertura e chiusura delle sale giochi autorizzate di cui al Regolamento Sale da gioco e giochi leciti approvato con delibera del 21 dicembre 2015.

Lo scorso 30 maggio, l’assessore al Lavoro e alle Attività produttive ha infatti richiesto al Sindaco di valutare la possibilità di differire l’entrata in vigore dell’ordinanza sui giochi riferendosi all’udienda del Tar che dovrà pronunciarsi sulla richiesta di sospensiva dell’Ordinanza in questione avanzata in dodici ricorsi  presentati avverso il provvedimento stesso per cui parrebbe opportuno rinviare l’entrata in vigore della disciplina agli esiti della decisione del giudice amministrativo.

Cosi il sindaco Luigi de Magistris accogliendo il suggerimento dell’Assessore ha disposto  di differire di ulteriori 60 giorni l’entrata in vigore dell’ordinanza n. 1 del 04/04/2016.

PressGiochi

 

Consiglio di Stato: accolta richiesta di Bplus di rimettere alla CGUE le norme introdotte dalla Stabilità 2011

Regione Puglia e il pericolo GAP: l’1% dei ragazzi scommette mentre il 57% si dedica all’alcol