19 Gennaio 2021 - 09:12

Nanni nuovo procuratore di Milano: per anni ha indagato nei settori del gioco d’azzardo, usura e riciclaggio

Il nuovo procuratore generale di Milano è la dottoressa Francesca Nanni. Sessant’anni, origini liguri, attualmente pg di Cagliari, la dottoressa Nanni è la prima donna a ricoprire questo incarico a

03 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo procuratore generale di Milano è la dottoressa Francesca Nanni. Sessant’anni, origini liguri, attualmente pg di Cagliari, la dottoressa Nanni è la prima donna a ricoprire questo incarico a Milano nella storia della magistratura.  Ad assegnarglielo è stato il plenum del Csm.

Nel 2010 è stata la prima donna a diventare procuratore di Cuneo e otto anni dopo ancora la prima a essere nominata procuratore generale di Cagliari. È stata sempre pubblico ministero, sin dal suo primo incarico alla fine degli anni Ottanta alla procura di Sanremo. Dal settembre del 1992 si è trasferita presso la Procura di Genova, dove si è occupata dei reati contro la pubblica amministrazione, trattando, tra l’altro, procedimenti per corruzione e concussione che hanno coinvolto funzionari dell’Anas locali e nazionali. È stata anche alla procura distrettuale antimafia, dove le è stato affidato il territorio del ponente ligure, caratterizzato da importanti infiltrazioni mafiose.

Anni segnati dalle indagini su associazioni a delinquere operanti, anche all’estero, nei settori del gioco d’azzardo, dell’usura, del riciclaggio e dell’importazione e traffico di sostanze stupefacenti dal Sudmerica e dal Marocco e poi dalle inchieste sul terrorismo internazionale e sul contrasto al finanziamento in particolare di quello di matrice islamica.

PressGiochi