29 Settembre 2020 - 18:35

Montemurlo (PO). Dal 2017 uno sportello per l’assistenza psicologica, l’Ass. Gori: “Diversi i casi di ludopatici”

TAR Toscana. Perento ricorso contro la Questura di Firenze per la cessazione dell’attività di un ctd A Montemurlo, in provincia di Prato nasce il primo sportello pubblico e gratuito per

28 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

TAR Toscana. Perento ricorso contro la Questura di Firenze per la cessazione dell’attività di un ctd

A Montemurlo, in provincia di Prato nasce il primo sportello pubblico e gratuito per sostenere i momenti di fragilità della famiglia. Lo sportello che partirà dal 2017, sarà gestito da un gruppo di psicologi con specifica esperienza nel settore e tratterà in particolare la  Ludopatia e cambiamenti nella coppia. Il Comune sosterrà il servizio con circa 10 mila euro.

“Anche a Montemurlo abbiamo  diversi casi di famiglie rovinate dalla ludopatia e gesti estremi causati dai debiti di gioco. – ha commentato l’assessore alle politiche sociali, Luciana Gori –  Il gioco patologico non solo dilapida interi patrimoni, ma distrugge  la vita dei giocatori e di chi sta loro vicino. Per questo vogliamo evitare che il dissesto economico che deriva dal gioco d’azzardo patologico vada a sfociare in contrasti e disgregazioni familiari. Vogliamo aiutare i familiari, affinché attivino un circolo virtuoso di auto- aiuto che riesca a coinvolgere anche il giocatore patologico”.

 

PressGiochi