24 Gennaio 2022 - 18:28

Minenna (ADM): “Occorre regolare in modo moderno il settore giochi se non vogliamo continuare a portare avanti i problemi senza affrontarli”

“Il gioco pubblico c’è ed è regolato. E’ controllato e vigilato. Durante la pandemia  abbiamo constatato con certezza che il gioco fisico chiuso si è trasferito in parte nell’online e

13 Gennaio 2022

Print Friendly, PDF & Email

“Il gioco pubblico c’è ed è regolato. E’ controllato e vigilato. Durante la pandemia  abbiamo constatato con certezza che il gioco fisico chiuso si è trasferito in parte nell’online e in parte nel gioco illecito, che si articola in schemi e soluzioni del tutto fantasiose. Questo è il presupposto dal quale partire e dal quale migliorare il sistema”.

Così il direttore dell’Agenzia accise dogane e monopoli Marcello Minenna è intervenuto in occasione dell’incontro dal titolo : “Il gioco buono. Il punto di vista degli enti locali” organizzato da Formiche.

“Il gioco è controllato con regole definite e codificate, la cui algoritmica è stabilita. Gli interventi svolti in questi due anni dal Copregi, hanno mostrato l’impatto negativo sul territorio che ha il gioco illegale. Ecco perché l’Agenzia ha cercato di reagire, in attesa del riordino del gioco pubblico, ha creato l’App Gioco sicuro. L’app mi consente di verificare se sto giocando in una sala regolata e sicura. Abbiamo fatto numerosi incontri sul tema, elaborato una nostra proposta, incontrato il sottosegretario con delega. Siamo disponibili a lavorare attivamente per il riordino normativo del settore.

Dobbiamo chiederci se vogliamo muoverci con soluzioni moderne, utili all’offerta o se dobbiamo muoverci per portare avanti ancora i problemi senza affrontarli. In un’epoca di modernizzazione e digitalizzazione rischiamo di rendere inefficace ogni tipo di regolamentazione e spianare la strada alla criminalità che con il lockdown si è arricchita. Se non definiamo un recinto entro il quale gestire l’offerta, darà difficile garantire interventi efficaci”.

Pressgicohi