03 Dicembre 2022 - 00:50

Metaverso all’italiana, molti lo conoscono ma pochi lo frequentano: sport e gaming i temi più d’interesse

Il metaverso è un ambito conosciuto e sempre più esplorato dagli italiani, ma solo una piccola fascia di popolazione ne ha avuto esperienza diretta. È quanto emerge dalla ricerca presentata

25 Ottobre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il metaverso è un ambito conosciuto e sempre più esplorato dagli italiani, ma solo una piccola fascia di popolazione ne ha avuto esperienza diretta. È quanto emerge dalla ricerca presentata dall’Osservatorio Italiano Esports insieme al suo monitoring partner EMG DIFFERENT dal titolo “Verso una nuova realtà: opportunità di business e sfide del Metaverso”.

Il 30% degli intervistati (1000 persone con metodo CAWI rappresentative di un campione di italiani maggiorenni) ha dichiarato, infatti, di aver giocato ai videogiochi su console o internet nell’ultimo anno. Gli uomini nelle fasce di età più giovani, dai 18 ai 35 anni, e i conoscitori del metaverso sono le persone più propense al videogioco.

Circa la metà, ovvero il 42% del campione, dichiara di conoscere il metaverso, anche qui la predominanza è maschile, di giovane età e residente per lo più nel nord est della penisola.

Solo il 3% però ha avuto esperienze nel metaverso, il 71% di loro si è connesso per il gaming, seguito da motivi di lavoro (18%), studio (18%) e sport (16%).

La curiosità però è un motore verso la crescita di questo settore. Il 19% ha infatti dichiarato di essere propenso a esplorare il metaverso di essere propensi. Chi ha risposto di essere propenso è per lo più uomo, di giovane età e conosce già il metaverso.

Secondo il 30% degli intervistati, gaming ed eventi sportivi sono la prossima fase del Metaverso. Le percentuali aumentano sensibilmente, salendo fino al 50%, se si prende in considerazione solo la fetta dei conoscitori del metaverso.

Continuando l’indagine tra i conoscitori del metaverso si evince che il sentimento maggiormente percepito quando si pensa al metaverso sia la curiosità.

I motivi che attraggono maggiormente gli intervistati ad entrare nel Metaverso sono il lavoro senza una sede fisica, l’intrattenimento e i contenuti video e l’educazione tramite il mondo virtuale.

Quasi una persona su tre (28%) sarebbe disposta a partecipare ad eventi sportivi con attrezzature quali occhiali per la realtà virtuale. Percentuale che aumenta tra gli uomini e tra i giovani ma soprattutto tra gli utilizzatori del metaverso, ovvero ben il 76% di loro sarebbe disposto a partecipare ad eventi sportivi di questo genere.

L’Osservatorio Italiano Esports è il primo network B2B in Italia che raduna tutti gli operatori del settore per attività di formazione, divulgazione e networking. É un progetto spin-off di Sport Digital House, digital agency focalizzata sul settore dello sport che sviluppa innovative strategie di funnel marketing per le aziende utilizzando il proprio network di atleti e team Esports.

 

PressGiochi