18 agosto 2019
ore 15:40
Home Fisco Mef su Dl Dignità: “Effetti del divieto della pubblicità dell’azzardo non paragonabili a precedenti interventi; modifica payout Vlt richiede tempo e ricertificazione giochi”

Mef su Dl Dignità: “Effetti del divieto della pubblicità dell’azzardo non paragonabili a precedenti interventi; modifica payout Vlt richiede tempo e ricertificazione giochi”

Il Ministero dell'economia e delle finanze ha risposto alle osservazioni poste dalla relazione tecnica di accompagnamento al decreto legge Dignità in materia di giochi. Sugettito Lotto si legge - “La apparente discrasia evidenziata in relazione al gettito derivante dal gioco del Lotto, tra i dati pubblicati dall’agenzia delle Dogane e dei Monopoli e quelli della legge di Bilancio 2018 deriva dal fatto che nel Bilancio dello Stato gli introiti del Lotto sono indicati al lordo delle vincite mentre l’Agenzia pubblica gli introiti del gioco al netto delle vincite. Tecnicamente, il dato al lordo delle vincite corrisponde con il giocato mentre l’introito erariale è pari al giocato al netto delle vincite e al netto degli aggi spettanti ai concessionari. Sul tema pubblicità ha affermato - In merito alla riduzione della raccolta, andrebbero esplicitati i dati di ...
SHARE
Mef su Dl Dignità: “Effetti del divieto della pubblicità dell’azzardo non paragonabili a precedenti interventi; modifica payout Vlt richiede tempo e ricertificazione giochi”

Il Ministero dell’economia e delle finanze ha risposto alle osservazioni poste dalla relazione tecnica di accompagnamento al decreto legge Dignità in materia di giochi.

Sugettito Lotto si legge – “La apparente  discrasia evidenziata in relazione al gettito derivante dal gioco del Lotto, tra i dati pubblicati dall’agenzia delle Dogane e dei Monopoli e quelli della legge di Bilancio 2018 deriva dal fatto che nel Bilancio dello Stato gli introiti del Lotto sono indicati al lordo delle vincite mentre l’Agenzia pubblica gli introiti del gioco al netto delle vincite. Tecnicamente, il dato al lordo  delle vincite corrisponde con il giocato mentre l’introito erariale è pari al giocato al netto delle vincite e al netto degli aggi spettanti ai concessionari.

 

Sul tema pubblicità ha affermato – In merito alla riduzione della raccolta, andrebbero esplicitati i dati di raffronto con gli effetti, ove disponibili, verificati in relazione a precedenti disposizioni legislative che hanno introdotto limitazioni alla pubblicità.

Si segnala che le precedenti limitazioni alla pubblicità introdotte dalla legge Balduzzi e dalla legge di Stabilità 2016 non hanno prodotto effetti significativi di riduzione delle entrate.

Si tratta, in realtà, di provvedimenti legislativi non paragonabili con quello in esame, in quanto ponevano una limitazione di pubblicità sulle reti generaliste e nessuna limitazione era prevista per la sponsorizzazione di eventi attività e manifestazioni.

La norma prevista dal Dl 87/2018 dispone un divieto totale di ogni forma di pubblicità e sponsorizzazione.

 

 

Preu – Con riferimento all’incremento del Preu, si rileva che le stime appaiono coerenti con i dati e le ipotesi di base, in linea con gli elementi forniti in precedenti relazioni tecniche. Andrebbero comunque chiarite le ragioni per le quali i relativi introiti siano qualificati dal prospetto riepilogativo come entrate extra tributarie piuttosto che tributarie. Al riguardo si precisa che le entrate da PREU hanno natura tributaria.

 

Payout VLT – Al riguardo si segnala che per la modifica del payout delle Vlt è necessario ricertificare tutti i giochi presenti sugli apparecchi. Tale operazione, che potrebbe richiedere molto tempo, potrà essere portata a termine dai concessionari non prima del mese di aprile 2019.

 

Effetti sulle vincite eccedenti i 500 euro dalle VLT – Si segnala che la riduzione del payout delle VLT non è detto che incida anche sulle vincite superiori i 500 euro: ciò dipenderà da come saranno rimodulate le vincite in occasione della ‘eventuale’ riduzione del payout in sede di ricertificazione dei giochi. Assumendo che la riduzione del payout sia pari ad un punto, la eventuale ripercussione sull’introito erariale derivante dal prelievo sulle vincite da Vlt sarebbe comunque di portata poco significativa (l’ammontare complessivo di tale prelievo è mediamente pari a 100milioni l’anno;  assumendo che le vincite imponibili si riducano anch’esse dell’1%, la riduzione sarebbe pari ad 1 milioni).

 

 

PressGiochi

 

 

Dl Dignità: respinti gli emendamenti volti a salvare le sponsorizzazioni dal divieto pubblicitario del gioco d’azzardo

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN