28 Novembre 2020 - 03:57

Match fixing, Sergi (GLMS): “L’istruzione è un fattore chiave per combattere le partite truccate”

Il modo più efficace per combattere le partite truccate è garantire che i giocatori siano istruiti sull’argomento e che siano in atto misure di prevenzione efficaci, secondo Giancarlo Sergi, Segretario generale, Global Lottery Monitoring System (GLMS).

26 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il modo più efficace per combattere le partite truccate è garantire che i giocatori siano istruiti sull’argomento e che siano in atto misure di prevenzione efficaci, secondo Giancarlo Sergi, Segretario generale, Global Lottery Monitoring System (GLMS). Durante il secondo giorno di Betting on Sports Europe – Digital, Sergi ha preso parte a un panel intitolato “Valutazione dell’impatto della revisione dell’integrità del tennis”, Sergi ha sottolineato la sua convinzione che il modo migliore per contrastare le partite truccate nel tennis sia attraverso una cooperazione rafforzata tra gli organismi di regolamentazione e metodi preventivi come i programmi educativi. Sergi, ha dichiaratoa SBC News: “Penso che non ci sia mai abbastanza cooperazione. Ancora più importanti sono l’istruzione e la prevenzione. Tendiamo a sanzionare molto e questo è normale. Lavoriamo con Europol e Interpol, ma a mio modesto parere, sanzionare è la fine del processo. Dal punto di vista sportivo, sanzionare significa anche fallimento alla fine della giornata, è una debolezza e quello che dobbiamo fare è investire all’inizio del processo educando i giocatori. Per me il futuro della lotta contro le partite truccate è davvero educazione e prevenzione”.

 

 

 

PressGiochi

Fonte immagine: https://www.tstyle.it/2019/08/25/betting-online-gli-italiani-riscoprono-il-piacere-di-scommettere-16151.html