29 Settembre 2020 - 22:10

Mantova: il giudice sospende i limiti orari alle slot imposti dal sindaco

Bolzano: Tar conferma le nuove disposizioni sui giochi del comune di Marlengo Nella giornata di ieri il Giudice amministrativo del Tar Lombardia ha accolto l’istanza cautelare di un gestore del

24 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Bolzano: Tar conferma le nuove disposizioni sui giochi del comune di Marlengo

Nella giornata di ieri il Giudice amministrativo del Tar Lombardia ha accolto l’istanza cautelare di un gestore del gioco contro gli orari imposti a slot machine e sale giochi dal sindaco di Mantova.

 

Il Sindaco del Comune di Mantova, ha infatti disciplinato lo scorso 6 ottobre gli orari di esercizio delle sale giochi autorizzate, ed ha in particolare previsto che la violazione di quanto con essa previsto sia punita con una sanzione amministrativa pecuniaria e, in caso di recidiva, con la sospensione dell’attività da uno a cinque giorni. A ricorrere contro il provvedimento la Invest Gaming Srl, gestore di una sala giochi della città che in seguito a deversi controlli ha ricevuto delle sanzioni per il mancato rispetto dei nuovi limiti orari imposti.

 

 

Per il giudice amministrativo, le questioni prospettate nel ricorso, in particolare quella correlata al rispetto del principio di legalità, necessitano un approfondimento in sede di merito, oltre al fatto che va considerato che dall’esecuzione del provvedimento potrebbe derivare un danno non riparabile al privato ricorrente, là dove l’interesse pubblico a far eseguire la sanzione può essere soddisfatto anche da un’esecuzione differita.

Per questo è stata sospesa l’ordinanza comunale e fissata la trattazione nel merito all’udienza del 7 febbraio 2017.

PressGiochi

 

Limiti orari alle sale giochi. Il giudice conferma i provvedimenti di Bussolengo e Cuneo

 

Gori (Bergamo): “Su distanze e limiti orari la proposta del Governo non funziona”