09 Agosto 2020 - 19:34

Mantova. Contro i timori dei residenti, Stanleybet ribadisce la legittimità della nuova sala scommesse

«Vogliamo confermare la piena legittimità dell’attuale ubicazione della sala scommesse, che è stata attentamente vagliata proprio alla luce della normativa vigente e in relazione alla quale nessuna obiezione può essere

18 Gennaio 2018

Print Friendly, PDF & Email

«Vogliamo confermare la piena legittimità dell’attuale ubicazione della sala scommesse, che è stata attentamente vagliata proprio alla luce della normativa vigente e in relazione alla quale nessuna obiezione può essere fondata sulla legislazione regionale, essendo quest’ultima rivolta specificamente alle slot machine».

Così Stanleybet, che ha aperto una nuova sala scommesse a Mantova, respinge i sospetti sulla legittimità dell’apertura della struttura che ha messo in allarme i residenti, preoccupati per i problemi di sicurezza già emersi in passato nella zona.

«Stanleybet e le società appartenenti al suo gruppo sono da anni notoriamente impegnate nella divulgazione e nella promozione della cultura della legalità e del fair play nel settore del gioco – prosegue la nota dell’azienda –. Nel contesto di tale impegno, Stanleybet è stata anche destinataria di ben quattro sentenze della Corte di Giustizia dell’Unione Europea che hanno accertato la presenza di limitazioni concorrenziali e discriminazioni nel mercato italiano delle scommesse, sancendo la piena legittimità del suo modello operativo.

L’attenzione di Stanleybet al rispetto della legalità è massima, anche laddove si tratti di agenzie indipendenti con essa contrattualizzate, come nel caso di specie. Ad ogni buon conto, in tutte le sale scommesse Stanleybet è fatto divieto assoluto di accesso ai minori e che in ogni caso costituisce ferma policy aziendale la promozione e il controllo sull’osservanza di condotte consone al decoro e all’ordine pubblico da parte di tutti gli avventori dei locali».

PressGiochi