14 novembre 2019
ore 11:11
Home hot1 Manovrina. De Pin (Gal): “Interventi sui giochi ma nulla sul fronte Gap” e intanto il Senato vota la fiducia

Manovrina. De Pin (Gal): “Interventi sui giochi ma nulla sul fronte Gap” e intanto il Senato vota la fiducia

Oggi, giovedì 15 giugno, alle 9,30, in Aula si svolgono le dichiarazioni di voto sulla Manovrina, il disegno di conversione in legge del decreto-legge in materia finanziaria, nel testo approvato dalla Camera, sul quale il Ministro Finocchiaro ha posto a nome del Governo, la questione di fiducia nella seduta pomeridiana di ieri. La votazione nominale con appello è prevista alle 11. Ricordiamo che in provvedimento in materia di giochi interviene prevedendo la riduzione del numero di slot machine sul territorio per una percentuale del 34%, aumenti del preu a Awp e Vlt e della percentuale della tassa sulla fortuna sul Lotto, giochi numerici a totalizzatore e apparecchi. Durante la discussione di ieri in Aula al senato diversi parlamentari hanno criticato la Manovra...
SHARE
Manovrina. De Pin (Gal): “Interventi sui giochi ma nulla sul fronte Gap” e intanto il Senato vota la fiducia

Oggi, giovedì 15 giugno, alle 9,30, in Aula si svolgono le dichiarazioni di voto sulla Manovrina, il disegno di conversione in legge del decreto-legge in materia finanziaria, nel testo approvato dalla Camera, sul quale il Ministro Finocchiaro ha posto a nome del Governo, la questione di fiducia nella seduta pomeridiana di ieri. La votazione nominale con appello è prevista alle 11.

Ricordiamo che in provvedimento in materia di giochi interviene prevedendo la riduzione del numero di slot machine sul territorio per una percentuale del 34%, aumenti del preu a Awp e Vlt e della percentuale della tassa sulla fortuna sul Lotto, giochi numerici a totalizzatore e apparecchi.

Durante la discussione di ieri in Aula al senato diversi parlamentari hanno criticato la Manovra.

 

Fra questi la senatrice Gal Paola De Pin che ha dichiarato: “Si parla di riduzione del numero di apparecchi per il gioco, ma non c’è nessuna disposizione specifica che punti, nel lungo periodo, a destabilizzare la lobby dell’azzardo e a prevenire a monte il gravissimo problema sociale della ludopatia, che ormai affligge la nostra società; vengono sempre e solo ipotizzate irregolarità da sanare”.

Anche il senatore Arrigoni della Lega ha ribadito: “lo fate aumentando le accise sui tabacchi e sul prelievo erariale unico sui giochi, di cui peraltro diminuite il pay out, ovvero la percentuale di vincita”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN