02 Febbraio 2023 - 03:02

Manovra: al via l’esame in Aula alla Camera

L’Aula della Camera ha avviato oggi la discussione del disegno di legge: Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025. Il disegno

22 Dicembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

L’Aula della Camera ha avviato oggi la discussione del disegno di legge: Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025.

Il disegno di legge – si legge sulla nota studi del Parlamento – proroga, a titolo oneroso, fino al 31 dicembre 2024, talune concessioni per la raccolta a distanza dei giochi pubblici in scadenza al 31 dicembre 2022. Dispone altresì un incremento del 15 per cento, rispetto a quanto previsto dalle disposizioni applicabili, del corrispettivo una tantum versato dai concessionari interessati, calcolato in proporzione alla durata della proroga. Tale corrispettivo è versato in due rate di pari importo con scadenza, rispettivamente, al 15 gennaio 2023 e al 1° giugno 2023.

Sono prorogate a titolo oneroso fino al 31 dicembre 2024:

le concessioni per la raccolta del gioco del Bingo in scadenza il 31 marzo 2023;

le concessioni di realizzazione e conduzione delle reti di gestione telematica del gioco mediante apparecchi da divertimento e intrattenimento in scadenza il 29 giugno 2023;

le concessioni per la raccolta delle scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi, compresi gli eventi virtuali, in scadenza il 30 giugno 2024 (articolo 30).

Inoltre, il provvedimento reca disposizioni in materia di agricoltura (e di pesca e acquacoltura) che prevedono tra le altre cose anche l’incremento del Fondo per il funzionamento degli impianti ippici – di cui all’art. 1, comma 870, della legge n. 234 del 2021- di 4,7 milioni di euro per gli anni 2023 e 2024 (articolo 78-bis).

PressGiochi