09 Agosto 2020 - 15:34

Codere ottiene nuovo prestito da 20 mln per far fronte all’emergenza Covid-19 in Messico

Il gruppo di gioco Codere SA ha informato gli investitori di aver ottenuto un ulteriore prestito di 20 milioni di euro a sostegno dell’unità commerciale messicana. La governance di Codere

23 Marzo 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il gruppo di gioco Codere SA ha informato gli investitori di aver ottenuto un ulteriore prestito di 20 milioni di euro a sostegno dell’unità commerciale messicana. La governance di Codere ha garantito l’accesso ad una cifra aggiuntiva di 500 milioni di pesos MXN (20 milioni di euro). Aggiornando gli investitori, Codere ha dichiarato che il prestito è stato necessario per salvaguardare la continuità aziendale per le sue attività messicane, affrontando le interruzioni dell’attività per il COVID-19.

 

Il gruppo quotato alla Borsa di Madrid ha aggiunto che l’accesso a “liquidità aggiuntiva” è fondamentale per garantire le prospettive commerciali messicane. A seguito del terribile trading del 2019, Codere ha ottenuto l’accesso a una linea di credito esclusiva, raccogliendo un capitale di 36 milioni di euro che è stato utilizzato per aiutare a mantenere le sue filiali commerciali in Messico e Uruguay.

Di fronte a molteplici ostacoli economici all’interno dell’Argentina, il più grande territorio operativo di Codere, l’operatore spagnolo ha spostato il proprio obiettivo di crescita alla ricerca di opportunità sul mercato messicano. Codere attualmente gestisce un profilo messicano consolidato di 95 sale giochi e 90 punti di scommesse al dettaglio.

 

Inoltre, ha ottenuto il diritto di diventare partner di minoranza, sviluppando un progetto resort casinò di Città del Messico da 1 miliardo di dollari con il gruppo di intrattenimento statunitense Hard Rock International.

PressGiochi