07 Ottobre 2022 - 05:41

Macao: le offerte degli attuali sei operatori di casinò sono state accettate senza condizioni

Il comitato che sovrintende alla gara delle concessioni di gioco di Macao ha aperto le sette offerte ricevute. Ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che tutte e sette le

20 Settembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il comitato che sovrintende alla gara delle concessioni di gioco di Macao ha aperto le sette offerte ricevute. Ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che tutte e sette le offerte sono state accettate, anche se è stato notato che l’offerta a sorpresa di GMM Limited, l’unico offerente che non gestiva già casinò a Macao, era stata “accettata con riserva” mentre le altre sono state accettate senza menzionare alcuna condizione.

Le offerte possono essere accettate con riserva se i documenti sono presentati senza formalità non essenziali, o se l’offerente non ha presentato i documenti richiesti per giustificate circostanze al di fuori del suo controllo. Questi possono includere documenti emessi dalla Financial Services Authority che certificano che né l’offerente né il suo gruppo, i principali partner, amministratori o azionisti che detengono almeno il 5% del suo capitale sociale avevano debiti fiscali o previdenziali a Macao negli ultimi cinque anni. Un altro possibile documento potrebbe essere il rapporto di valutazione del rischio relativo al socio controllante, agli amministratori o ai maggiori azionisti degli offerenti.

Tali violazioni dovranno essere sanate “entro il termine a tal fine stabilito dalla Commissione Premi” pena la decadenza dell’ammissione.

È improbabile che GMM vinca la concessione di gioco di Macao, affermano gli analisti. Poche persone si aspettano che Macao conceda una licenza a GMM Limited.

Alidad Tash, un’analista di gioco con sede a Macao, ha detto all’agenzia di stampa di Macao: “Perché qualcuno degli attuali sei dovrebbe essere lasciato andare? Hanno tutto ciò che il governo ha chiesto loro di fare: hanno proprietà, dipendenti e 20 anni di storia”.

Brokerage JP Morgan ha sottolineato: “È improbabile che un governo scelga un nuovo operatore straniero rispetto agli operatori storici, che hanno investito miliardi di dollari e impiegato personale locale per due decenni, anche in una recessione senza precedenti come questa”.

Tuttavia, Ben Lee, amministratore delegato di IGamiX Management & Consulting, ritiene che GMM abbia “buone possibilità” di ottenere una concessione. Secondo Lee “Genting ha la sua esperienza e la volontà di investire in parchi a tema. Macao ne ha parlato in passato e tutti i sei operatori esistenti, nonostante Galaxy Entertainment Group ne parli, si sono allontanati dall’idea.

L’intermediazione Nomura è d’accordo, affermando che GGM potrebbe progettare un resort che affronti le priorità del governo rispetto agli operatori storici che hanno già sviluppato resort adattati ai giorni ricchi di VIP del passato.

PressGiochi