07 Agosto 2020 - 17:24

Macao. L’allentamento delle restrizioni potrebbe far riprendere la città dall’impatto finanziario della crisi

Macao è in una posizione per riprendersi dall’impatto finanziario della crisi, in un seminario organizzato dalla Camera di commercio di Macao, Lam, un professore di management dell’Università di Macao, ha

25 Giugno 2020

Print Friendly, PDF & Email

Macao è in una posizione per riprendersi dall’impatto finanziario della crisi, in un seminario organizzato dalla Camera di commercio di Macao, Lam, un professore di management dell’Università di Macao, ha parlato dell’effetto che il potenziale allentamento delle restrizioni per i visitatori di Hong Kong e della provincia del Guangdong potrebbe avere per l’industria turistica della città, spiegando: “Penso che un allentamento sarebbe molto utile. Non mi aspetto che le entrate del gioco raggiungano i livelli precedenti, ma il solo fatto di aprirsi con Hong Kong significherebbe molto per il settore dei giochi”. Le autorità locali hanno lavorato a un programma che consentirebbe ai residenti di Hong Kong e della provincia del Guangdong di recarsi a Macao senza certificato medico o quarantena di 14 giorni all’arrivo. L’allentamento delle restrizioni aiuterebbe i numeri di Macao, anche se Lam ha avvertito che, poiché l’età media dei giocatori d’azzardo che arrivano in città è sui 40 anni, potrebbe essere necessario del tempo per tornare a viaggiare, dichiarando: “Penso che molto probabilmente non spenderanno la stessa quantità di denaro di prima perché potrebbero limitare le loro visite in termini di giorni, fare viaggi più brevi e forse limitare la loro esposizione ad aree che potrebbero sembrare troppo affollate. Penso che la spesa potrebbe diminuire per il singolo visitatore, ma almeno ci saranno delle entrate”. Un modo in cui le aziende potrebbero aiutare ad accelerare il processo è stato quello di mostrare nuovi protocolli di igiene seguiti per proteggere i turisti, ha detto. Ha anche suggerito una strategia a lungo termine focalizzando gli sforzi del mercato di massa per concentrarsi ora su “clienti di qualità”.

 

PressGiochi