25 Settembre 2020 - 08:56

Macao. La nuova ondata di casi COVID-19 a Hong Kong mette in ginocchio l’economia

A causa di un aumento del numero di casi COVID-19 a Hong Kong, coloro che visitano Macao dovranno sottoporsi a controlli alle frontiere più rigorosi. Secondo l’ultimo annuncio delle autorità sanitarie di Macao, le persone che entrano a Macao da Hong Kong dovranno presentare un risultato negativo del test effettuato entro 72 ore prima dell’entrata.

04 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

A causa di un aumento del numero di casi COVID-19 a Hong Kong, coloro che visitano Macao dovranno sottoporsi a controlli alle frontiere più rigorosi. Secondo l’ultimo annuncio delle autorità sanitarie di Macao, le persone che entrano a Macao da Hong Kong dovranno presentare un risultato negativo del test effettuato entro 72 ore prima dell’entrata.

Gli arrivi dalla vicina SAR dovranno ancora effettuare una quarantena di 14 giorni e tutti i membri dell’equipaggio delle navi di Macao-Hong Kong verranno condotti in un hotel designato con auto privata e non potranno spostarsi in città. Per salire a bordo della nave, verranno inviati direttamente al terminal. Hong Kong ha registrato 125 nuovi casi sabato, l’undicesimo giorno in cui i nuovi casi hanno superato i 100. Nel frattempo, Hong Kong ha esteso al 7 settembre la quarantena di 14 giorni per i visitatori provenienti da Macao, dalla Cina continentale e da Taiwan.

È probabile che le misure prolunghino la crisi per l’economia di Macao. Il GGR è precipitato a causa della crisi e i visitatori di Hong Kong rappresentano il 15% delle entrate da gioco in tempi normali.

 

 

PressGiochi