25 Settembre 2020 - 18:58

Macao. I casinò pagano lo scotto del taglio del 50% dei prelievi al bancomat

Dopo la notizia del taglio del 50% dei limiti prelevabili agli sportelli automatici della rete UnionPay Atm, i titoli dei casinò di Macao sono precipitati nelle principali Borse. Ancora una

09 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Dopo la notizia del taglio del 50% dei limiti prelevabili agli sportelli automatici della rete UnionPay Atm, i titoli dei casinò di Macao sono precipitati nelle principali Borse. Ancora una volta sono le case da gioco a pagare il conto della stretta voluta da Pechino sul gioco d’azzardo.

La decisione della China UnionPay Co, una delle carte più utilizzate dai cinesi che sono soliti accomodarsi ai tavoli verdi, di abbassare, a partire da sabato, il limite massimo prelevabile a poco più di 600 dollari é una chiara mossa per tagliare il flusso di cash che gli scommettitori immettono nel giro delle case da gioco.

PressGiochi