27 Ottobre 2020 - 09:47

Macao. Crollano le assunzioni nel settore dei giochi nel secondo trimestre

Lo Statistics and Census Bureau ha rivelato il numero di dipendenti assunti nel settore dei giochi per il secondo trimestre dell’anno. Il conteggio mostra un drastico calo del 93% rispetto allo stesso periodo del 2019.

20 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

Lo Statistics and Census Bureau ha rivelato il numero di dipendenti assunti nel settore dei giochi per il secondo trimestre dell’anno. Il conteggio mostra un drastico calo del 93% rispetto allo stesso periodo del 2019. Secondo i dati, nel trimestre chiuso al 30 giugno sono stati assunti solo 129 nuovi dipendenti, mentre nello stesso periodo dello scorso anno si sono registrate 1.942 nuove assunzioni. Il Bureau ha attribuito il crollo all’impatto della pandemia. DSEC ha notato che solo 25 posti vacanti nel settore del gioco erano disponibili alla fine del secondo trimestre del 2020, mentre 904 erano disponibili nello stesso periodo dell’anno scorso. Tra aprile e giugno, il tasso di reclutamento dei dipendenti ha raggiunto lo 0,2% , il tasso di turnover dei dipendenti è sceso allo 0,6% e il tasso di posti vacanti è sceso quasi a zero. Entro la fine di giugno i guadagni medi esclusi i bonus dei dipendenti a tempo pieno nel settore dei giochi sono diminuiti del 5,5% su base annua a 23.200 MOP (2.900 USD), con i guadagni medi dei concessionari che sono scesi del 7,6% a 19.270 MOP ( 2.400 USD). Alla fine del secondo trimestre, il numero di dipendenti a tempo pieno nel settore del gioco è diminuito di 381 anno su anno a 57.459, ma il numero di dealer è aumentato di 131 a 25.344.

 

 

PressGiochi