23 Settembre 2020 - 18:48

Macao. Anche a luglio incassi in calo per i casinò della penisola

Il fatturato dei casinò di Macao a luglio è sceso del 34,5 per cento rispetto all’anno precedente. Gli scommettitori facoltosi cinesi sono rimasti lontani dal cuore del gioco d’azzardo più

03 Agosto 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il fatturato dei casinò di Macao a luglio è sceso del 34,5 per cento rispetto all’anno precedente. Gli scommettitori facoltosi cinesi sono rimasti lontani dal cuore del gioco d’azzardo più grande al mondo.

Il calo, tuttavia, era più basso rispetto a giugno quando arrivava al 36 per cento. Il reddito di gioco è sceso anno su anno a 18,6 miliardi di patacas (2,3 miliardi dollari), secondo i dati diffusi dal Macau’s Gaming Inspection and Coordination Bureau. Solo nel mese di giugno, i ricavi sono scesi a 17,4 miliardi di patacas.

La spirale discendente sembra quindi essere in diminuzione anche grazie al fatto che nel mese di luglio la penisola ha ridotto le norme per far entrare i cittadini cinesi nei casinò, permettendo loro di poter visitare più frequentemente e fermarsi più a lungo a Macao.

 

PressGiochi