26 Settembre 2020 - 09:23

Lucca: il sindaco Tambellini mette a bando 20mila euro per incentivare azioni contro il gioco d’azzardo

L’amministrazione di Lucca guidata da Alessandro Tambellini lo scorso 20 dicembre ha approvato la delibera per lo stanziamento di 20 mila euro  per incentivare gli esercizi cittadini a togliere le

27 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

L’amministrazione di Lucca guidata da Alessandro Tambellini lo scorso 20 dicembre ha approvato la delibera per lo stanziamento di 20 mila euro  per incentivare gli esercizi cittadini a togliere le slot machine dai propri locali. Gli sconti andranno da 500 a 2mila euro per esercente.

Il Comune di Lucca per questo scopo emanerà nei prossimi mesi un bando destinato a tutti coloro che dall’1 maggio 2015 e fino al 31 marzo del 2017 hanno rimosso o hanno intenzione di rimuovere dal proprio esercizio apparecchi automatici da gioco, impegnandosi allo stesso tempo a non reintrodurli almeno fino al 31 dicembre del 2018.

 

Lo sconto potrà essere utilizzato per il pagamento di tasse per i servizi locali relative all’attività, che dovranno essere indicate dallo stesso imprenditore in sede di domanda. In caso di domande che superino la disponibilità sarà data la precedenza a chi da più lunga data abbia provveduto a rimuovere gli apparecchi e non intende reinstallarli fino al 31 dicembre 2018.
Il Comune di Lucca, inoltre, aderirà al protocollo d’intesa con l’Asl Toscana Nord Ovest e l’associazione Arcat Toscana che prevede la nascita di un centro di ascolto per problematiche legate all’alcol, alle ludopatie e ai corretti stili di vita che troverà posto in un locale messo a disposizione gratuitamente all’ex scuola elementare del Piaggione.

Tanbellini ha inoltre deciso di promuovere momenti di informazione e sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’uso e abuso di sostanze alcoliche e incentiverà anche politiche tese a favorire sani stili di vita nella cittadinanza.

PressGiochi