21 Settembre 2020 - 01:23

Lombardia. Beccalossi: Bando da 3 Milioni su prevenzione Gap al via da domani

“Ho scritto una lettera a tutti i sindaci dei Comuni lombardi, per invitarli a partecipare al Bando con il quale Regione Lombardia finanzierà i migliori progetti di prevenzione e contrasto

01 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Ho scritto una lettera a tutti i sindaci dei Comuni lombardi, per invitarli a partecipare al Bando con il quale Regione Lombardia finanzierà i migliori progetti di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo patologico. Tre milioni di euro a disposizione del territorio che rafforzano ancora di più la nostra lotta contro questa piaga sociale”. Lo annuncia l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Viviana Beccalossi, che oggi in Giunta ha presentato un’informativa sullo stato di attuazione della Legge contro il gioco patologico e sul Bando, aperto dal 2 aprile fino al 14 maggio.

“Il Bando – prosegue Viviana Beccalossi – è dedicato a Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane, che, assieme al mondo associazionistico, possono presentare progetti ‘No-slot’. concentrandosi su una serie di attività utili per prevenire la ludopatia: dalle azioni di controllo e vigilanza alla prevenzione nelle scuole, dalla mappatura del fenomeno sul proprio territorio alla formazione del personale”. I tre milioni di euro sono messi totalmente a disposizione dal bilancio regionale e ogni singolo progetto giudicato meritevole verrà finanziato con un importo massimo di 50.000 euro, cifra che non potrà essere superiore all’80 per cento del costo complessivo del progetto.

“Il percorso – continua Viviana Beccalossi- si è sviluppato in due fasi: una fase esplorativa attraverso una manifestazione di interesse, per rilevare istanze e progettualità espresse dai Comuni e una successiva fase di presentazione dei progetti veri e propri che si apre domani. Con la manifestazione d’interesse, abbiamo ricevuto 107 proposte da tutte le province, segno che c’è molta attenzione sul tema, che sono certa verrà replicata con i progetti per il Bando”.

PressGiochi