17 agosto 2019
ore 13:11
Home Eventi L’ippodromo di San Siro aperto alle scuole. Schiavolin (Snaitech): “Un altro tassello nel progetto di rilancio”

L’ippodromo di San Siro aperto alle scuole. Schiavolin (Snaitech): “Un altro tassello nel progetto di rilancio”

SHARE
L’ippodromo di San Siro aperto alle scuole. Schiavolin (Snaitech): “Un altro tassello nel progetto di rilancio”

E’ stata una giornata molto speciale per l’ippodromo, per la prima volta dopo moltissimo tempo la struttura ha infatti aperto le porte alle scuole ospitando 50 bambini delle classi 4°A e 4°D dell’Istituto Comprensivo Scolastico L. Einaudi e G. Pascoli di Milano. L’iniziativa è stata chiamata “#scoprisansiro per i più piccoli”, in continuità con “Scopri San Siro”, mostra inaugurata lo scorso anno e divenuta permanente che, attraverso un percorso organizzato per isole tematiche, svela tutti i segreti dell’unico ippodromo al mondo dichiarato monumento di interesse nazionale.

 

 

 

Il tour è iniziato presso le piste di allenamento, dove erano impegnati i cavalli del trotto e del galoppo. Accompagnati dalle maestre e dai dirigenti scolastici, gli alunni delle elementari hanno provato lo stupore di vedere dal vivo, e a pochi minuti dalla loro scuola, degli animali che molti di loro avevano visto solo in televisione. Stupore che si è tramutato in curiosità quando, poco dopo, i bambini hanno visitato le scuderie e scoperto dalle parole degli allenatori l’impegno, la costanza e l’amore necessari per allevare un cavallo.

 

 

Appresi tutti i segreti del mondo dell’ippica, i piccoli ospiti si sono poi spostati all’ippodromo SNAI San Siro, consumando la loro merenda ai piedi dell’imponente statua del Cavallo di Leonardo, la più grande scultura equestre al mondo con i suoi 7 metri di altezza e le 10 tonnellate di peso. Dopo aver corso scalzi sulla pista calcata dai più grandi purosangue della storia dell’ippica, i bambini hanno concluso la loro visita destreggiandosi tra i sentieri del parco botanico che, tra le 72 specie differenti registrate e cartellinate, conta anche alberi secolari e vere e proprie rarità.

 

 

“Gli ippodromi di Milano – spiega Fabio Schiavolin, Amministratore Delegato di SNAITECH – sono luoghi straordinari e unici, dove la tradizione ippica si fonde con la storia, l’architettura e la cultura. Per valorizzare e promuovere questo patrimonio della città di Milano, lo scorso anno abbiamo lanciato la mostra Scopri San Siro. Oggi abbiamo invece rivolto l’attenzione ai più piccoli, invitando degli ospiti molto speciali che in poche ore hanno potuto vedere tante cose meravigliose. L’entusiasmo dei bambini, che osservavano a bocca aperta ogni movimento dei cavalli impegnati negli allenamenti, ci sprona a proseguire su questa strada. Vogliamo avviare dei progetti didattici con le scuole milanesi, per mettere sempre più gli ippodromi al servizio della città, aggiungendo così un altro tassello al progetto di rilancio di queste magnifiche strutture”.

 

 

Per ricordare questa giornata, i bambini sono stati invitati a realizzare un disegno, sui cavalli o sull’ippodromo. Tutti i disegni saranno esposti domenica 28 maggio quando, in occasione del gran premio Oaks d’Italia, l’ippodromo sarà aperto gratuitamente a tutti i cittadini con un’agenda ricca di eventi.

PressGiochi

 

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN