29 Settembre 2020 - 19:56

Liguria. Un giocatore su tre gioca per conto di un minore

Un giocatore d’azzardo problematico su due è senza un’occupazione fissa, gioca ogni giorno e spende quotidianamente circa 21 euro tra slot, concorsi, macchinette e altro. Il gioco è quasi totalmente

12 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Un giocatore d’azzardo problematico su due è senza un’occupazione fissa, gioca ogni giorno e spende quotidianamente circa 21 euro tra slot, concorsi, macchinette e altro. Il gioco è quasi totalmente ad appannaggio degli uomini (96%), e uno su tre si è prestato a giocare per conto di un minorenne. E’ quanto emerge da una ricerca di uno studioso genovese, Corrado Dosi, in collaborazione con alcuni ricercatori delle facoltà di Biostatistica dell’Università di Genova e della Bicocca di Milano.

PressGiochi