19 Gennaio 2021 - 09:35

Liguria: stanziati 1,35 milioni contro il gioco patologico

Un milione e 350 mila euro di fondi ministeriali dedicati per la prevenzione, la cura e la riabilitazione…

03 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Un milione e 350 mila euro di fondi ministeriali dedicati per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone affette da gioco d’azzardo patologico.

Sono stati stanziati dalla Giunta regionale su , su proposta del presidente e assessore alla Sanità Giovanni Toti. I fondi verranno utilizzati per proseguire e implementare le attività di presa in carico, cura, monitoraggio, prevenzione, ricerca e comunicazione per contrastare la dipendenza dal gioco d’azzardo così come indicato dal Piano regionale biennale avviato a inizio 2019.

I fondi sono stati trasferiti ad Alisa: il 20% verrà investito direttamente da Alisa per progetti dedicati e attività di prevenzione attraverso campagne regionali di comunicazione e sensibilizzazione, il restante 80% andrà alle Asl in base alla popolazione per prevenzione, presa in carico, cura dei soggetti ludopatici.

“Regione Liguria prosegue il suo impegno su questo fronte, anche in virtù del suo ruolo di membro dell’Osservatorio nazionale sul tema insieme alle regioni Campania, Lazio e Sicilia – spiega il presidente Toti – Visti i risultati raggiunti, da più parti, in particolare dalle associazioni che si occupano di dipendenza dal gioco d’azzardo, si era levata la richiesta di proseguire con le azioni messe in campo dal Piano”

 

 

 

 

Pressgiochi

Fonte immagine: Giovanni Toti durante un momento della trasmissione Porta a Porta condotto da Bruno Vespa presso gli studi Rai di via Teulada a Roma, 29 gennaio 2014. ANSA/CLAUDIO PERI