29 Settembre 2020 - 07:17

Legnano. Il sindaco Centinaio: “Bocciare gli sgravi fiscali contro il gioco non significa sottovalutare il problema”

Continua a far discutere la decisione adottata dal comune di Legnano nell’ultimo consiglio comunale di respingere l’ordine del giorno presentato dalla minoranza per attribuire uno sconto, su una qualche tariffa

29 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Continua a far discutere la decisione adottata dal comune di Legnano nell’ultimo consiglio comunale di respingere l’ordine del giorno presentato dalla minoranza per attribuire uno sconto, su una qualche tariffa comunale, agli esercizi pubblici che avessero deciso di rinunciare ad accogliere le slot machine nei loro spazi.

 

A prendere posizione, interviene oggi il sindaco Alberto Centinaio secondo il quale “il voto contrario della maggioranza e l’astensione di alcuni gruppi di minoranza non rappresentano una sottovalutazione del problema. Si è solo giudicata inopportuna la tempistica rimandando tale proposta alla definizione del nuovo bilancio preventivo. I consiglieri comunali di Legnano erano stati invitati a presentare idee, suggerimenti e consigli da valutare in fase di stesura del bilancio. Se la proposta di sgravi fosse stata avanzata nei primi mesi dell’anno, cioè prima dell’approvazione del bilancio 2016, con ogni probabilità oggi sarebbe già entrata in vigore”.

 

Legnano: bocciata la proposta di sgravi fiscali a chi elimina le slot machine

PressGiochi