24 Settembre 2020 - 22:24

Legnano. Dal 7 settembre partono i limiti orari alle sale giochi

Anche a Legnano è attivo il coprifuoco per regolamentare il gioco d’azzardo. A deciderlo la giunta Centinaio con un’ordinanza specifica che entrerà totalmente in vigore lunedì 7 settembre.   Si

30 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Anche a Legnano è attivo il coprifuoco per regolamentare il gioco d’azzardo. A deciderlo la giunta Centinaio con un’ordinanza specifica che entrerà totalmente in vigore lunedì 7 settembre.

 

Si tratta di un divieto suddiviso in due fasi: una parte (già avviata lo scorso giovedì 23 luglio) riguarda gli esercizi pubblici attrezzati di slot machine. La seconda (si attiverà come detto a settembre), riguarderà le attività di gioco che dovranno rispettare gli stessi orari applicati alle slot.

 

«Apparecchi da intrattenimento e svago – si legge nell’ordinanza -, di cui all’art. 110 comma 6 del T.U.L.P.S. (slot machine), detenuti in attività principali di commercio in sede fissa, somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, generi di monopolio, alberghi, stabilimenti balneari, attività artigianali, possono funzionare dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23 tutti i giorni, festivi compresi». I commercianti saranno obbligati a «esporre in modo chiaro e ben visibile – è specificato nel documento -, nelle vicinanze degli apparecchi da gioco, il cartello indicante gli orari di apertura e chiusura nonché gli orari di funzionamento degli apparecchi».

 

Le violazioni alla presente Ordinanza saranno punite con sanzione amministrativa da 60 a 400 euro.

È una  tra le azioni che il Comune di Legnano ha messo in campo per limitare il grave fenomeno della ludopatia. Infatti, secondo i dati del Sert della Asl Milano1, la dipendenza da gioco d’azzardo interessa 48 persone nel distretto Alto milanese. L’età media di questi individui è 56 anni ma, da un sondaggio recentemente proposto all’istituto Maggiolini, già un ragazzo su quattro sarebbe a rischio ludopatia.

 

PressGiochi