28 Settembre 2020 - 01:07

Lecco. Il Tar Milano conferma la legittimità delle limitazioni orarie alle slot machine

“L’amministrazione – spiega il Tar Milano nel respingere due ricorsi contro i limiti orari ai giochi adottati dal comune di Lecco – ha posto a fondamento della limitazione degli orari

21 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

“L’amministrazione – spiega il Tar Milano nel respingere due ricorsi contro i limiti orari ai giochi adottati dal comune di Lecco – ha posto a fondamento della limitazione degli orari di attivazione degli apparecchi da gioco le puntuali risultanze dell’analisi compiuta dal dipartimento delle dipendenze presso l’ASL di Lecco, che riferisce, sulla base di precisi dati numerici, della rilevante diffusione dei fenomeni di gioco problematico e di gioco patologico sul territorio del Comune di Lecco e dei Comuni limitrofi.

Inoltre, l’indagine dà atto dell’attivazione da parte dell’Asl, sempre sul territorio di riferimento, di interventi, organizzati con la partecipazioni di organismi pubblici e privati, diretti a porre rimedio alla diffusione del fenomeno del gioco patologico, a concreta dimostrazione dell’effettiva consistenza che il problema ha assunto a livello locale.

La determinazione gravata – spiegano i giudici – presenta un apparato motivazionale del tutto adeguato, che manifesta, anche mediante il rinvio alle analisi tecniche compiute dagli organismi competenti, l’attualità e la concretezza dell’esigenza di intervenire al fine di contenere la diffusione del gioco patologico.

La limitazione degli orari di attivazione delle apparecchiature da gioco costituisce uno strumento concretamente idoneo a limitarne la possibilità di utilizzo, così da integrare una misura amministrativa funzionale a delimitare la diffusione del fenomeno del gioco patologico, con conseguente assenza dei vizi logici ipotizzati dai ricorrenti”.

PressGiochi