29 Luglio 2021 - 14:38

Lazio. Chiara Terrabusi a PressGiochi: “La proroga non rappresenta una vera soluzione, le distanze dal gioco non hanno effetti contro la ludopatia”

“In questo momento in cui l’attività è ridotta all’osso dobbiamo innanzitutto salvare la nostra dignità come lavoratori. Finalmente tutte le parti del settore sono unite a combattere la stessa battaglia.

29 Aprile 2021

Print Friendly, PDF & Email

“In questo momento in cui l’attività è ridotta all’osso dobbiamo innanzitutto salvare la nostra dignità come lavoratori. Finalmente tutte le parti del settore sono unite a combattere la stessa battaglia. Oltre ai temi sui quali combattiamo ogni giorno legati alla chiusura delle attività e alla carenza di sostegni, c’è quello della retroattività delle leggi regionali che è inconcepibile e anticostituzionale, oltre a fatto che queste norme che impongono le distanze sono basate su criteri non scientifici”.

Lo afferma a PressGiochi Chiara Terrabusi in occasione della manifestazione di oggi in Regione Lazio per la modifica alla legge regionale.

“Le distanze dai luoghi sensibili – spiega – non hanno alcun effetto reale nella lotta alla ludopatia.

Dalle difficoltà del comparto lo Stato perde ingenti introiti in termini di mancati incassi, tasse, imposte dirette e indirette. Per lo Stato sarebbe un suicidio comportarsi volutamente in questo modo.

Queste chiusure e questa situazione di stallo sta dando spazio all’illegalità e alle mafie le quali hanno campo libero. Dobbiamo ricordare – afferma Terrabusi – l’importante ruolo delle imprese come baluardo all’illegalità.

Le aziende legali, oltre ad essere attentamente controllate, rappresentano una sicurezza per i giocatori problematici che all’interno delle sale vengono sicuramente maggiormente controllati e aiutati.

Le regioni dovrebbero ripensare le proprie normative che stanno mettendo in atto un sopruso nei confronti del settore.

La proroga anche nel Lazio non rappresenta una vera soluzione al problema. La nostra battaglia si sposta solo di un anno”.

 

Lazio. Maselli (FdI) a PressGiochi: “Pronto a presentare proposta per la proroga di un anno alla legge regionale sul gioco”

Lazio. Tripodi (Capogruppo Lega) a PressGiochi: “Domani in piazza insieme ai lavoratori del gioco, l’unione fa la forza”

Lazio: lavoratori del gioco in piazza per modificare la legge regionale

Lazio. Perrone (Sapar) a PressGiochi: “La proroga ci permetterà di iniziare a lavorare ad una nuova legge sul gioco che tuteli salute e occupazione”

Pressgiochi