25 Settembre 2020 - 06:37

Lazio. Barillari (M5S): “Dal 2013 approvata legge sul gioco d’azzardo, ma ad oggi non è stato fatto nulla”

“Alla fine di luglio 2013 in Consiglio abbiamo approvato all’unanimità una legge con misure di contrasto e prevenzione del gioco d’azzardo patologico, e in quell’occasione molti consiglieri di maggioranza e

13 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Alla fine di luglio 2013 in Consiglio abbiamo approvato all’unanimità una legge con misure di contrasto e prevenzione del gioco d’azzardo patologico, e in quell’occasione molti consiglieri di maggioranza e opposizione si sono sperticati nel lodare il grande risultato e l’effetto benefico della nuova norma. Oggi, nel 2015, non è stato fatto quasi nulla per contrastare e prevenire le ludopatie, neanche il piano triennale previsto dalla legge”.

A denunciarlo Davide Barillari, consigliere del M5S Lazio, spiegando che “con un’interrogazione abbiamo chiesto a Zingaretti di fornirci una lista dei comuni che hanno abbracciato il contenuto della legge redigendo un regolamento comunale, un elenco delle violazioni contestate e delle sanzioni comminate dall’entrata in vigore della legge, una lista delle nuove sale gioco aperte nella regione e quella degli esercenti che hanno ricevuto il marchio regionale ‘Slot free’. Ci fu un animato dibattito sull’istituzione di un Osservatorio online e di uno permanente, il primo non è mai stato attivato e del secondo non è nota la composizione e l’attività.

Il testo – precisa Barillari – prevedeva corsi di formazione e distribuzione, a cura delle ASL, di materiale informativo, del quale non abbiamo traccia e che spero Zingaretti ci fornisca insieme a risposte esaurienti, perché le ludopatie continuano a danneggiare famiglie e cittadini, distruggendo vite e arricchendo chi sfrutta le debolezze altrui” conclude il consigliere regionale.

PressGiochi