23 Gennaio 2021 - 11:22

Lavoratori del gioco dimenticati e senza aiuti, chiedono l’intervento dello Stato

“Sono un lavoratore del comparto gioco legale, e chiedo aiuto a chiunque stia guardando questo video. Vi chiedo la cortesia di condividerlo sui vostri social. Aiutate centinaia di migliaia di

13 Gennaio 2021

Print Friendly, PDF & Email

“Sono un lavoratore del comparto gioco legale, e chiedo aiuto a chiunque stia guardando questo video. Vi chiedo la cortesia di condividerlo sui vostri social. Aiutate centinaia di migliaia di lavoratori che vengono volutamente oscurati ed ignorati ad avere un volto e soprattutto delle risposte. Chiediamo solo il motivo del perché non possono parlare di noi e vogliamo sapere chi glielo vieta”.

E’ questa la denuncia, una tra le tante, che stanno comparendo sui social a firma dei lavoratori del conparto del gioco legale.

Giuseppe Spirito, si rivolge alla stampa nazionale e generalista chiedendo come mai grandi testate di inchiesta come Le Iene, Report o Striscia la Notizia non si siano mai occupate del disagio di questo settore economico. Perché i grandi giornalisti delle Tv nazionali non ne parlano mai? Perché, giornalisti della Tv del dolore che fanno sono seguiti da milioni di telespettatori come Giancarlo Magalli, Barbara d’Urso, Mara Venier che danno spazio ai drammi dei lavoratori di tutte le categorie ignorano questo settore. Chi ve lo impone. Vogliamo saperlo.

 

Un settore che ha protestato a Piazza Montecitorio proprio ieri con la sua rappresentanza femminile per chiedere la riapertura delle attività e l’inclusione della categoria nell’emanazione di aiuti economici e ristori. Condividiamo sopra il video di un lavoratore, Giuseppe Spirito, che chiede il sostegno dello Stato.

 

https://www.facebook.com/1373760726/videos/10225587965590666/

PressGiochi