23 Gennaio 2021 - 09:22

La TIU sanziona due giocatori di tennis per match-fixing

La Tennis Integrity Unit (TIU) ha multato e bandito il britannico George Kennedy per un totale di sette mesi dopo aver ammesso due accuse di gioco d’azzardo, mentre il giocatore ucraino Stanislav Poplavskyy rischia di essere squalificato a vita per attività di match-fixing.

07 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Tennis Integrity Unit (TIU) ha multato e bandito il britannico George Kennedy per un totale di sette mesi dopo aver ammesso due accuse di gioco d’azzardo, mentre il giocatore ucraino Stanislav Poplavskyy rischia di essere squalificato a vita per attività di match-fixing. Poplavskyy, che aveva un punteggio ATP più alto di 440, ha accettato tutte le accuse e a partire dal 1 ° dicembre gli è stato vietato di giocare o partecipare a qualsiasi evento di tennis autorizzato dagli organi di governo dello sport e gli è stata inflitta una multa di 10mila dollari. Il caso disciplinare relativo alle scommesse di Kennedy è stato giudicato dall’ufficiale anti-corruzione Jane Mulcahy che ha scoperto che aveva violato due sezioni del Tennis Anti-Corruzione Program (TACP). Mulcahy ha stabilito che dovrebbe essere bandito per sei mesi per un reato e sette mesi per il secondo. I divieti verranno eseguiti contemporaneamente. A Kennedy è stasto vietato di giocare o partecipare a qualsiasi evento di tennis autorizzato o sanzionato dagli organi di governo per sette mesi. La sua attività di scommessa è risultata essere in violazione della sezione D.1.a e D.1.b del TACP, che dispone che nessun giocatore può scommettere direttamente o indirettamente sul risultato o su qualsiasi altro aspetto di qualsiasi competizione di tennis e che il giocatore non può sollecitare o facilitare qualsiasi altra persona a scommettere su qualsiasi competizione di tennis.

 

 

 

PressGiochi

Fonte immagine: https://www.tstyle.it/2019/08/25/betting-online-gli-italiani-riscoprono-il-piacere-di-scommettere-16151.html