05 Agosto 2020 - 20:50

La Spagna riapre i battenti al gioco d’azzardo nella Fase 3

Il Governo spagnolo è pronto ad allentare le restrizioni che sono state necessarie contro la diffusione del Covid19 anche per il settore del gioco d’azzardo a partire dalla Fase 3.

31 Maggio 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il Governo spagnolo è pronto ad allentare le restrizioni che sono state necessarie contro la diffusione del Covid19 anche per il settore del gioco d’azzardo a partire dalla Fase 3.

Per quanto riguarda l’industria dei giochi, è consentito riaprire al pubblico “casinò, stabilimenti per giochi d’azzardo collettivi, sale da gioco, sale giochi, lotterie e tombole, locali di scommesse specifici e altri locali e strutture simili a quelli dell’attività ricreativa di giochi e scommesse, purché non superino il 50% della capacità consentita e siano rispettate le misure igieniche e di prevenzione previste nell’ordine.

Per i bar, varrà la stessa regola: potra essere attivato il 50% delle slot machine presenti.

 

I territori che entreranno nella Fase 3 saranno:

dal 1 giugno: La Gomera, El Hierro, La Graciosa e Formentera
8 giugno: nella maggior parte del territorio, che è ora in fase 2
22 giugno: nel resto dei Territori, che sono ora in Fase 1.
Tuttavia, è prevedibile che lo stato di allarme venga prorogato fino al 21 giugno alle 24:00, maggiori informazioni verranno fornite mercoledì prossimo.

 

 

Condizioni per la riapertura di stabilimenti e locali di gioco e scommesse – Questa riapertura è subordinata al fatto di non superare il cinquanta percento della capacità autorizzata e al fatto che non vi siano più di cinquanta persone in totale all’interno dei locali o dello stabilimento, compresi i lavoratori dei locali. Gli stabilimenti e i locali in cui vengono svolte le attività di gioco e scommesse devono stabilire sistemi che consentano il conteggio e il controllo rigorosi della capacità stabilita nella sezione 1, in modo che non vengano superati in qualsiasi momento.

La disposizione e l’uso delle macchine o di qualsiasi altro dispositivo di gioco nei locali e negli stabilimenti in cui vengono svolte le attività di gioco e scommesse – si legge nel BOE (la corrispondente Gazzetta Ufficiale spagnola, ndr.) – devono garantire il mantenimento di una distanza di sicurezza interpersonale minima di due metri. Anche il servizio di ristorazione situato in stabilimenti o locali di gioco può essere riaperto al pubblico.

 

Misure di igiene e / o prevenzione in locali e stabilimenti in cui vengono svolte attività di gioco e scommesse :
a) I distributori di gel idroalcolici o disinfettanti autorizzati e registrati dal Ministero della Salute saranno messi a disposizione dei clienti, in ogni caso all’ingresso dello stabilimento o dei locali e su ogni tavolo da gioco, che devono sempre essere in buone condizioni d’uso.

b) Tra un cliente e l’altro, devono essere eseguite la pulizia e la disinfezione di qualsiasi tipo di macchina o dispositivo attraverso il quale vengono offerte attività di gioco, nonché sedie, tavoli o qualsiasi altra superficie di contatto.

c) Saranno stabiliti i meccanismi e i processi appropriati per garantire il risanamento, ogni due ore, delle fiches, delle carte o di qualsiasi altro elemento del gioco che viene scambiato tra i giocatori.

  1. d) Le attività di ventilazione periodica verranno eseguite nelle strutture, almeno due volte al giorno.
  2. e) Gli utenti delle attività di gioco in cui vengono scambiati denaro, fiches, carte o qualsiasi altro elemento di gioco tra i giocatori, così come i lavoratori che interagiscono con detti clienti, devono usare periodicamente durante lo sviluppo di questi giochi, i gel idroalcolici o i disinfettanti di cui al paragrafo a).f) Ove possibile, l’uso di qualsiasi materiale di uso comune tra i clienti dovrebbe essere evitato, optando per l’uso dei propri dispositivi elettronici, lavagne, poster o altri mezzi simili.

 

 

PressGiochi