16 Gennaio 2021 - 10:00

UK: Gambling Commission pubblica la prima valutazione strategica nazionale sui rischi del gioco

La Gambling Commission ha pubblicato la sua prima valutazione strategica nazionale. Il documento utilizza le più recenti prove disponibili, da un’ampia gamma di fonti e casi di studio…

06 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Gambling Commission UK ha pubblicato la sua prima valutazione strategica nazionale. Il documento utilizza le più recenti prove disponibili, da un’ampia gamma di fonti e casi di studio, per valutare le problematiche e i rischi che il gioco presenta ai consumatori e al pubblico. Definisce le azioni prioritarie della Commissione per affrontare tali rischi e questioni, nonché evidenzia una serie di settori in cui sono già stati compiuti progressi significativi per rendere il gioco d’azzardo più sicuro.

L’amministratore delegato della Commissione Neil McArthur ha dichiarato: “Useremo la nostra valutazione strategica nazionale come base per dare priorità al nostro lavoro nei prossimi mesi e anni. Non vediamo l’ora di lavorare con il governo all’imminente revisione del Gambling Act e,parallelamente a questo, lavoreremo duramente per affrontare le questioni che abbiamo identificato nella nostra valutazione strategica.
Abbiamo dimostrato di essere in grado di rispondere rapidamente a problemi e rischi emergenti e utilizzeremo l’intera gamma dei nostri poteri per proteggere i consumatori. Abbiamo fatto notevoli progressi in molte aree per rendere il gioco d’azzardo più sicuro, ma vogliamo andare oltre e più velocemente “.

La Commissione per il gioco d’azzardo ha anche pubblicato oggi il suo rapporto annuale sulla conformità e l’applicazione, un documento che presenta i risultati dell’ampio lavoro di casi del regolatore contro i titolari di licenza e che specifica dove l’industria deve innalzare gli standard.

La relazione di quest’anno illustra in che modo nell’ultimo esercizio finanziario il lavoro della Commissione ha incluso:

-Inizio delle revisioni su 49 persone che detengono licenze personali per gestire attività di gioco d’azzardo
-Sospensione di cinque licenze di esercizio
-Revoca di 11 licenze di esercizio
-Emissione di 12 pacchetti di sanzioni pecuniarie di accordi normativi per un totale di oltre 30 milioni di sterline.
-Esecuzione di 234 controlli di sicurezza e 33 revisioni di siti web
-Conduzione di 350 valutazioni di conformità di operatori terrestri e online
-Gestione di 630 segnalazioni di attività sospette di scommesse, violazioni delle regole sportive e uso improprio di informazioni privilegiate
-Generazione di oltre 3.000 rapporti di intelligence

Il signor McArthur ha dichiarato: “Possedere una licenza di esercizio o una licenza personale è un privilegio, non un diritto, e ci aspettiamo che i nostri licenziatari proteggano i consumatori dai danni e li trattino in modo equo.
Il nostro ultimo rapporto mostra che laddove i licenziatari non riescono a soddisfare gli standard che ci aspettiamo, intraprenderemo un’azione dura, inclusa la sospensione e la revoca delle licenze. Mostra anche il modo in cui stiamo spostando la nostra attenzione verso i titolari di licenze di gestione personale: coloro che occupano le sale del consiglio e le posizioni senior devono essere all’altezza delle loro responsabilità e continueremo a chiedere alle persone di rendere conto delle mancanze che sapevano o avrebbero dovuto sapere.
Tutti hanno un ruolo da svolgere per rendere il gioco d’azzardo più sicuro e imparare le lezioni dai difetti identificati in questo rapporto è un modo per farlo”.

 

 

Pressgiochi