22 Gennaio 2021 - 16:53

La Cassazione annulla la dichiarazione di fallimento del casinò. Il sind. Canesi: “Pronti a lavorare per riaprire la casa da gioco”

La Cassazione si è pronunciata confermando la sentenza della Corte d’appello di Milano che annullava la dichiarazione di fallimento del casinò. Gli atti tornano così al tribunale fallimentare di Como,

03 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Cassazione si è pronunciata confermando la sentenza della Corte d’appello di Milano che annullava la dichiarazione di fallimento del casinò. Gli atti tornano così al tribunale fallimentare di Como, che sarà chiamato di nuovo a stabilire il fallimento o meno della società. In sostanza, si ricomincia da capo con la speranza che, se la Casa da gioco non dovesse venir dichiarata fallita, potrebbe riaprire.

La decisione della Corte di Cassazione è arrivata oggi dopo l’udienza che si era tenuta a inizio novembre. Quella della Cassazione è una decisione accolta favorevolmente dall’enclave, come ci conferma il sindaco Roberto Canesi. «Ora si torna alla procedura fallimentare. Ho già contattato questa mattina il delegato per i Casinò al governo al quale abbiamo esposto la nostra volontà di concordare tutto il percorso con i Ministeri competenti in modo da fargli condividere il piano strategico per poter riaprire il Casinò”.

PressGiochi