12 dicembre 2019
ore 15:46
Home Associazioni Alfano rafforza controlli su locali pubblici e di intrattenimento. Konsumer Italia su chiusura Cocoricò: “Allora chiudiamo anche le sale giochi per evitare la ludopatia e i bar per l’alcolismo”

Alfano rafforza controlli su locali pubblici e di intrattenimento. Konsumer Italia su chiusura Cocoricò: “Allora chiudiamo anche le sale giochi per evitare la ludopatia e i bar per l’alcolismo”

"Francamente stupiscono le parole del Ministro Alfano che sanno di provvedimenti che puniscono la collettività privandola di centri di svago e di aggregazione sociale leciti in cui, come ovunque, possono accadere illeciti". Con questa affermazione Konsumer Italia commenta le parole del Ministro dell’Interno Angelino Alfano in merito al provvedimento di chiusura del Cocoricò. Insomma le parole del Ministro lasciano intendere – continuano - più ad una ritirata dello Stato che ad un voler affrontare a viso aperto il problema, affrontarlo con i gestori e non contro i gestori ed ognuno per la propria parte. Combattere le morte è sicuramente possibile ma non infilando la testa sotto la sabbia, altrimenti, Signor Ministro,
SHARE
Alfano rafforza controlli su locali pubblici e di intrattenimento. Konsumer Italia su chiusura Cocoricò: “Allora chiudiamo anche le sale giochi per evitare la ludopatia e i bar per l’alcolismo”

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano ha inviato a tutti i prefetti e questori una direttiva per rafforzare i servizi di prevenzione e controllo del territorio. “Con la direttiva di oggi – ha affermato il ministro Alfano – ho predisposto l’adozione di misure preventive di vigilanza e sicurezza più opportune, soprattutto nelle ore serali e notturne, con particolare riguardo ai locali pubblici e di intrattenimento, nonché ai luoghi di ritrovo interessati da una numerosa affluenza di persone e di giovani”.

 

“Francamente stupiscono le parole del Ministro Alfano che sanno di provvedimenti che puniscono la collettività privandola di centri di svago e di aggregazione sociale leciti in cui, come ovunque, possono accadere illeciti” – dichiarano da Konsumer Italia commentando le parole del Ministro Alfano in merito al provvedimento di chiusura del Cocoricò.

Insomma le parole del Ministro lasciano intendere – continuano – più ad una ritirata dello Stato che ad un voler affrontare a viso aperto il problema, affrontarlo con i gestori e non contro i gestori ed ognuno per la propria parte. Combattere le morte è sicuramente possibile ma non infilando la testa sotto la sabbia, altrimenti, Signor Ministro, sarà bene iniziare a pensare anche a:

chiudere i bar per promozione del fenomeno dell’alcolismo (danni per costi sociali e migliaia di morti l’anno)

chiudere le sale gioco per promozione del fenomeno delle ludopatie e dell’usura (costi sociali con suicidi per indebitamento)

chiudere le palestre per promozione dell’uso di anabolizzanti ( costi sociali e insorgenza di patologie invalidanti)

chiudere tutte le strade (quasi 4000 vittime l’anno e 250.000 feriti)

e potremmo continuare ad elencare situazioni lecite in cui possono verificarsi illeciti, ma gli illeciti aumentano e si verificano all’arretrare dello Stato e dell’educazione Civica.

PressGiochi

 

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN