20 Gennaio 2021 - 04:12

Janiri (Uni. Cattolica): “Dipendenze da internet e gioco d’azzardo iniziano precocemente tra i giovani”

I comportamenti di abuso sia di sostanze (dall’alcool alle cosiddette «droghe da sballo») sia comportamentali, quali le dipendenze da internet o il gioco d’azzardo, iniziano precocemente tra i giovani. Ad

14 Gennaio 2021

Print Friendly, PDF & Email

I comportamenti di abuso sia di sostanze (dall’alcool alle cosiddette «droghe da sballo») sia comportamentali, quali le dipendenze da internet o il gioco d’azzardo, iniziano precocemente tra i giovani.

Ad affermarlo è stato ieri il professor Luigi Janiri, docente di psichiatria presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, audito presso la Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza.

Il professore ricorda che presso l’ospedale Gemelli di Roma è attivo un importante ambulatorio per la cura delle dipendenze patologiche, soprattutto comportamentali. “I comportamenti di abuso sia di sostanze (dall’alcool alle cosiddette «droghe da sballo») sia comportamentali, quali le dipendenze da internet o il gioco d’azzardo, iniziano precocemente. Si sofferma quindi sui significativi danni che l’abuso di sostanze può comportare sulla corteccia prefrontale dei più giovani.

Altrettanto gravi alterazioni neurologiche possono essere determinate dalle dipendenze comportamentali. Nel periodo di lockdown si è registrato un aumento percentuale delle dipendenze giovanili legate all’uso della rete”.

“Particolarmente efficaci nella cura delle dipendenze siano, secondo la mia esperienza, i trattamenti di gruppo e psicosociali, i quali però a causa della pandemia sono stati di fatto disattivati”.

PressGiochi