16 Settembre 2021 - 12:21

ITIA esamina le irregolarità delle scommesse sulle partite di Wimbledon

Due partite di Wimbledon 2021 sono sotto inchiesta dopo che i bookmaker hanno segnalato “possibili schemi di match-fixing” all’International Tennis Integrity Agency (ITIA). L’indagine è incentrata su una partita di

15 Luglio 2021

Print Friendly, PDF & Email

Due partite di Wimbledon 2021 sono sotto inchiesta dopo che i bookmaker hanno segnalato “possibili schemi di match-fixing” all’International Tennis Integrity Agency (ITIA). L’indagine è incentrata su una partita di singolo al primo turno e una partita di doppio maschile al primo turno, che hanno sollevato sospetti per il piazzamento di una serie di scommesse. Il Times ha anche aggiunto che nessun giocatore britannico è coinvolto.

La testata tedesca ha riportato che alla fine del secondo set è stata scommessa una somma a cinque cifre sull’esatto risultato della partita, con scommesse speciali piazzate sul numero di turni di servizio della partita ed entrambe le scommesse piazzate ad intervalli irregolari sono andate a buon fine. Inoltre, gli operatori hanno anche raccolto scommesse alte piazzate in uno scontro di doppio maschile al primo turno, con il duo che ha continuato a vincere il set di apertura prima di perdere i set rimanenti.

L’ITIA, che tutela lo sport dalle minacce di corruzione, non ha commentato la questione per “ragioni operative”. Tra aprile e giugno 2021, l’ITIA ha ricevuto un totale di 11 avvisi di partita attraverso i suoi memorandum d’intesa riservati con l’industria delle scommesse regolamentate. Tuttavia, nessun avviso è stato ricevuto al Roland Garros Grand Slam.

“Ogni allerta segnalata all’ITIA viene registrata, valutata e seguita come indicatore che potrebbe essere successo qualcosa di inappropriato. È importante notare che un avviso di per sé non è una prova di match fixing. Si possono verificare schemi di scommesse insoliti per molte ragioni diverse dalle partite truccate, ad esempio un’errata impostazione delle quote; scommesse ben informate; idoneità, affaticamento o forma del giocatore; condizioni di gioco e circostanze personali” ha dichiarato l’organizzazione nel suo rapporto del secondo trimestre 2021.

 

 

PressGiochi

Fonte immagine: Match-Fixing - Europe's HUman Right Watchdog