29 Novembre 2022 - 13:02

Irlanda: il governo approva il Gambling Regulation Bill

Il governo irlandese ha approvato il Gambling Regulation Bill del paese. L’implicazione più immediata è che la pubblicità del gioco d’azzardo sarà vietata tra le 5:30 e le 21:00 e

16 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il governo irlandese ha approvato il Gambling Regulation Bill del paese. L’implicazione più immediata è che la pubblicità del gioco d’azzardo sarà vietata tra le 5:30 e le 21:00 e le scommesse gratuite saranno vietate.

Altre restrizioni includono il divieto di gioco d’azzardo con carte di credito, il divieto di pubblicità rivolta ai bambini e il divieto di collocare bancomat in determinate aree dei luoghi di gioco. La legislazione crea anche un nuovo regolatore del gioco d’azzardo, l’Autorità di regolamentazione del gioco d’azzardo, che il governo spera possa essere operativo il prossimo anno.

Il nuovo regolatore avrà il potere di autorizzare le attività di gioco d’azzardo, regolamentare la pubblicità e imporre sanzioni. Sostituisce l’attuale sistema frammentato dell’Irlanda in base al quale il gioco d’azzardo era di competenza di diversi dipartimenti governativi. Anne Marie Caulfield è stata nominata amministratore delegato designato del regolatore a settembre.

Ci saranno tre categorie di licenze per il gioco d’azzardo a distanza e di persona: licenze di gioco B2C, scommesse e lotterie, licenze B2B e licenze di beneficenza.

Il Primo Ministro Micheál Martin ha dichiarato: “Questa approvazione da parte del gabinetto è significativa e la pubblicazione del disegno di legge è senza dubbio una pietra miliare. È un atto legislativo importante e necessario, progettato per affrontare le sfide del gioco d’azzardo responsabile nell’Irlanda del 21° secolo. Questo disegno di legge tanto atteso e tanto necessario adotta un approccio responsabile per bilanciare la libertà di gioco con le garanzie per proteggere le persone dal cadere preda della dipendenza. Questo disegno di legge fornisce un quadro più chiaro per gli operatori e per i consumatori”.

Il ministro di Stato James Browne, che ha guidato lo sviluppo della legislazione, ha dichiarato: “La riforma della legislazione e della regolamentazione del gioco d’azzardo in Irlanda è un impegno chiave nel nostro programma per il piano di governo e giustizia ed è stata una delle mie priorità fondamentali come ministro. Sono lieto di aver portato il progetto di legge a questo punto e attendo con impazienza che venga pubblicato e portato attraverso le camere per l’emanazione. Questa legislazione istituirà un regolatore del gioco d’azzardo che sarà solido con un focus sulla prevenzione dei danni alle persone vulnerabili al gioco d’azzardo problematico e in particolare sulla protezione dei bambini, e si concentrerà anche sull’applicazione di un quadro normativo forte e moderno per l’industria del gioco d’azzardo.

Browne ha avvertito che ci sarebbero sanzioni penali per gli operatori che continuano a offrire servizi di gioco d’azzardo illegali. “Gli operatori che svolgono attività di gioco d’azzardo senza una licenza di gioco rilasciata dall’Autorità, o che non operano in conformità con quanto previsto dalla loro licenza potrebbero, se condannati, rischiare fino a 8 anni di reclusione e/o una multa a discrezione dell’Autorità tribunali”. Ha aggiunto: “La regolamentazione rigorosa della pubblicità del gioco d’azzardo sarà un’area prioritaria per l’Autorità. Secondo la legislazione, la pubblicità destinata ad attrarre i bambini sarà vietata, così come la pubblicità che promuove il gioco d’azzardo eccessivo o compulsivo. In questa era digitale, per far fronte alla particolare proliferazione della pubblicità del gioco d’azzardo sui social media, tale pubblicità sarà vietata per impostazione predefinita.

Il disegno di legge propone anche alcune misure per ridurre al minimo gli effetti negativi del gioco d’azzardo. Il disegno di legge istituirà un registro nazionale di esclusione dal gioco d’azzardo. Il disegno di legge vieta l’uso di crediti di credito come forma di pagamento. Il disegno di legge consentirà all’Autorità di vietare l’offerta di incentivi e promozioni. Un Fondo per l’impatto sociale sarà creato e gestito dall’Autorità finanziato dall’industria. Verrà utilizzato per finanziare iniziative volte a ridurre il gioco d’azzardo problematico e sostenere misure di sensibilizzazione ed educazione”.

All’inizio di quest’anno, il Primo Ministro Martin ha affermato che la dipendenza dal gioco d’azzardo dovrebbe essere affrontata in modo simile al fumo, ricevendo “l’intera gamma della regolamentazione della pubblicità”. Il leader irlandese ha fatto i commenti in risposta alle domande sollevate sulla partecipazione di alcuni senatori del governo e TD alle gare di Punchestown.

 

PressGiochi