25 Settembre 2020 - 08:15

Ippica. L’Italian Horse Racing Association pronto ad avviare una riforma condivisa del settore

In questa fase nella quale si stanno decidendo, attraverso la Delega Fiscale, le sorti dell’ippica nazionale l’associazione IHRA (Italian Horse Racing Association) ribadisce di essere pronta a prendere parte al

03 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

In questa fase nella quale si stanno decidendo, attraverso la Delega Fiscale, le sorti dell’ippica nazionale l’associazione IHRA (Italian Horse Racing Association) ribadisce di essere pronta a prendere parte al processo decisionale grazie alla presenza al suo interno dell’intero filiera ippica Italiana.
Processo decisionale che dovrà partire dalle criticità oggi presenti nel comparto per arrivare a una riforma condivisa che abbia come perni:

1.Presenza paritetica dei soggetti imprenditori nella Lega e nella governance, per il tramite delle Associazioni di categoria più significative. Solo le Associazioni sono in grado di garantire stabilità e continuità indipendentemente dalla nascita e cessazione dei singoli operatori;

2.Costituzione di Enti Tecnici che coadiuvino nella programmazione delle attività coinvolgendo le Categorie Professionali tutte;

3.Programmazione pluriennale finalizzata alla ripresa e all’indispensabile sviluppo dell’Allevamento nazionale del cavallo da corsa;

4.Affidamento pieno alla futura Lega della gestione delle scommesse ippiche (fonte di finanziamento indispensabile per il Montepremi delle Corse e l’intera filiera produttiva) con una completa revisione dei prelievi, del palinsesto, della competitività della proposta di gioco;

5.Internazionalizzazione attraverso la vendita all’estero dei diritti televisivi delle corse italiane e l’acquisto dei diritti per la raccolta delle scommesse sulle migliori corse internazionali;

6.Idonee misure di salvaguardia finanziaria decrescenti fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati e condivisi.

PressGiochi