16 Maggio 2022 - 07:41

Inzago, proteste contro l’apertura di una nuova sala giochi, ma il comune ha dato l’ok

Sulla Padana a Inzago sorgerà una sala slot da cinquecento metri quadrati. Il Comune ha rilasciato il permesso di costruire a seguito della richiesta presentata da Game Paradise Srl. I

10 Gennaio 2022

Print Friendly, PDF & Email

Sulla Padana a Inzago sorgerà una sala slot da cinquecento metri quadrati. Il Comune ha rilasciato il permesso di costruire a seguito della richiesta presentata da Game Paradise Srl. I lavori prevedono le modifiche interne di un edificio esistente per realizzare una sala slot. L’intervento dovrà cominciare entro un anno dalla data di notifica dell’avviso e ultimato entro tre dall’inizio del cantiere.
Il gruppo di opposizione Inzago città aperta si oppone a questa attività tanto che ha organizzato un incontro in piazza Maggiore che si è tenuto ieri, domenica 9 gennaio 2022, per parlarne con i cittadini.
“Ci saremmo aspettati ben altra attenzione visto la sensibilità e particolarità del tema – hanno commentato i portavoce del gruppo -. Ricordiamo ai nostri amministratori che nel marzo 2014 ventidue Comuni, con Inzago e Cassano d’Adda in prima fila, alzarono la voce contro l’apertura di nuove sale giochi, in particolare per contrastare l’apertura di una sala slot presso l’ex bowling, firmando insieme un protocollo di intesa con la Prefettura per combattere il gioco d’azzardo”.
Ma per il sindaco Andrea Fumagalli non c’erano alternative:”Non è lo stesso caso – ha spiegato -. Nel 2014 il progetto per il gioco d’azzardo sarebbe sorto a meno di cinquecento metri dalla cooperativa sociale Punto d’incontro, considerato luogo sensibile dalla legge regionale. Noi abbiamo fatto il possibile per evitare l’arrivo di una sala slot, ma la società è in regola”.

PressGiochi

×