14 novembre 2019
ore 11:10
Home In evidenza Intralot: nel primo semestre ricavi per 547 mln (+2,4%) e margine lordo a 80 mln (-2,4%)

Intralot: nel primo semestre ricavi per 547 mln (+2,4%) e margine lordo a 80 mln (-2,4%)

SHARE
Intralot: nel primo semestre ricavi per 547 mln (+2,4%) e margine lordo a 80 mln (-2,4%)

Il Gruppo Intralot nei primi sei mesi dell’anno ha registrato ricavi ed EBITDA rispettivamente del + 11,4% e + 12,1% su base annua. I Ricavi di Gruppo (547,6 mln) sono aumentati del 2,4% nel 1 semestre; l’EBITDA (80,1 mln) segna invece un -2,4% anno su anno.

L’indebitamento netto si è attestato a 572,5 milioni di euro, in aumento di 61,8 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2017.

Il 2 luglio 2018, INTRALOT ha annunciato un’estensione di cinque anni del suo attuale contratto di sistemi di gioco con la New Hampshire Lottery Commission.

Il 24 luglio 2018, il Gruppo GAMENET – in cui INTRALOT detiene una partecipazione del 20% – ha firmato un accordo per l’acquisizione del 100% di Goldbet, diventando il principale operatore di scommesse in Italia. Nell’agosto 2018, la nostra consociata in Turchia (Inteltek), ha firmato un nuovo contratto con l’Organizzazione statale turca SporToto, per un ulteriore anno, con le stesse condizioni commerciali.

 

Il CEO del gruppo INTRALOT, Antonios Kerastaris, ha osservato: “Nel primo semestre 2018 Intralot ha fatto grandi progressi verso i suoi obiettivi strategici: in primo luogo con la costante rifocalizzazione geografica e lo spostamento del mix ricavi-margine verso i mercati a basso rischio, evidenziato da un flusso di rinnovi e nuovi clienti negli Stati Uniti; e in secondo luogo con l’implementazione delle nostre soluzioni di prossima generazione che iniziano a ripagare il nostro investimento significativo in nuovi prodotti per la trasformazione digitale.

Nel frattempo abbiamo visto un aumento significativo del valore delle nostre attività italiane grazie dell’acquisizione di Goldbet da parte di Gamenet che è ora diventato il principale operatore di scommesse nel Paese con una quota di mercato combinata del 17,7%.
Un’attenzione particolare è ora rivolta alle straordinarie opportunità che si aprono nel nascente mercato delle scommesse sportive negli Stati Uniti dopo l’abrogazione del divieto federale a maggio e una serie di nuovi bandi che saranno annunciati presto nei mercati maturi”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN